La verità sullo Zhiyun Crane 2

Lo Zhiyun Crane 2 è un gran bel gimbal, ma siamo sicuri che sia davvero quello che ci serve? Con qualsiasi attrezzatura lo usiamo? Abbiamo fatto due chiacchiere con quelli di Zhiyun e raccolto dati in rete, e possiamo dirvi tutta la (nostra) verità.

Perché il Crane 2 è bello, ma forse non è proprio il gimbal di cui avete bisogno per i vostri prossimi lavori.

Scheda tecnica dello Zhiyun Crane 2

Partiamo dalle basi: il Crane 2 è un gimbal (basi delle basi: la nostra guida completa sui gimbal!) realizzato da un’azienda cinese che in questo settore è piuttosto forte. Stiamo naturalmente parlando di ZhiYun, che nel corso degli ultimi anni si è presa una bella fetta di mercato nel settore dei gimbal coprendo parecchie nicchie.

Se andiamo a vedere la gamma dei gimbal Zhiyun, infatti, ci troviamo gimbal peso leggero come questo, che è un ottimo gimbal per smartphone, gimbal per action cam, gimbal economici e meno economici.

La punta di diamante, e quello che ci interessa di più fino ad oggi, è il Crane V2, e occhio alla V perché fa un po’ di differenza: è un gimbal di prezzo economico (almeno su store come quello linkato, su Amazon comincia a costicchiare) di qualità costruttiva buona e di resa molto molto buona. Forse l’abbiamo già detto altrove: un gimbal come il Crane V2 è una bella rivoluzione nel settore video.

Poi però ZhiYun ha deciso che doveva salire un po’ più in alto, e se n’è uscita con questo nuovo gimbal, lo Zhiyun Crane 2.

Vista la riga rossa sull’obiettivo? Questa foto è una perfetta anticipazione sulle nostre considerazioni finali

Le caratteristiche tecniche sono queste, poi le commentiamo e ci ragioniamo su:

  • Payload di 3,2kg: è il peso massimo che questo gimbal riesce a portare
  • Payload minimo di 0,5kg
  • Durata di 18 ore della batteria
  • Follow focus sul manico*
  • Possibilità di uso come caricatore per la fotocamera
  • Schermo LED per le regolazioni
  • Rotella di comando e cursore a croce sul manico
  • Piastra di aggancio/sgancio rapido tipo Manfrotto

Insomma: questo gimbal è in grado di sostenere dei veri e propri pesi massimi, ha una durata molto elevata anche considerato che quella effettiva sarà sicuramente un po’ più bassa, può caricare la macchina grazie alla porta USB, ha delle regolazioni interessanti sul manico che vediamo sotto. Viene subito da pensare che grazie all’alto payload questo gimbal è adatto soprattutto alle videoreflex, no?

In effetti sì: guardate dove abbiamo messo l’asterisco.

Il follow focus dello Zhiyun 2

Manico Zhiyun 2

Sulla sinistra la rotella per la regolazione della messa a fuoco

La caratteristica probabilmente più interessante dello Zhiyun 2 (e anche quella più pubblicizzata) è quella del follow focus integrato sul manico del gimbal.
Come potete vedere dall’immagine, lo Zhiyun 2 presenta una rotella ben dimensionata sulla sinistra della plancia di controllo che serve per regolare la messa a fuoco dell’obiettivo montato sulla macchina.

È una bella rotellona, che dà tutta l’idea di funzionare a dovere e che in abbinata con gli altri comandi di questo gimbal, che vedete sulla destra, dovrebbe essere perfetta per poter comandare in toto la macchina durante le riprese video: la messa a fuoco, gli ISO, i diaframmi…
Il problema è che non siamo sicuri che questo follow focus sia in grado di funzionare con tutte le macchine fotografiche con cui potreste pensare di usarlo!

Per capirne qualcosa di più noi stessi (lo ammettiamo, appena l’hanno presentato abbiamo drizzato le orecchie e abbiamo pensato di prenderlo) ci siamo messi in contatto direttamente con il reparto vendite di Zhiyun, e dopo qualche difficoltà ci siamo finalmente capiti.

La domanda principale era una e una sola: ma lo Zhiyun Crane 2 funziona con le mirrorless Sony e Panasonic? La risposta è stata: in parte, ma in futuro andrà meglio.

Sì con Canon, ni con Sony e Panasonic

Il problema è che per riuscire a comandare il sistema di messa a fuoco dell’obiettivo, il follow focus integrato deve interagire con la macchina, e ad oggi solo su Canon (che usa un sistema di comunicazione sostanzialmente open source) è possibile farlo con facilità. Alla presentazione Zhiyun aveva affermato che questo gimbal sarebbe stato perfettamente compatibile con tutti i marchi principali, ma dopo qualche tempo deve aver perso la speranza di ottenere da Sony e Panasonic i permessi per usare i formati di comunicazione proprietari delle due case.

E infatti a quel che ci dice la stessa Zhiyun, è in preparazione un aggiuntivo meccanico che montato sul gimbal dovrebbe permette di modificare il fuoco meccanicamente. Insomma, qualcosa di molto simile a un normale follow focus con comando a distanza di quelli proposti da Aputure, ad esempio.

La cosa rimane comunque interessante, ma lo è di meno, anche perché per poter avere questo aggiuntivo bisogna tirare fuori qualche soldo in più, e allora ci si fa i conti in tasca.


A chi è consigliato lo Zhiyun Crane 2

In definitiva, se dovessimo dare un consiglio a un amico che vuole comprare un gimbal, guarderemmo prima alla sua attrezzatura e poi ci esprimeremmo. E facciamo lo stesso con voi.

Se avete una videoreflex Canon pesante (una 5D Mark IV, per esempio) e volete montarci sopra un 24-70mm f/2.8 stabilizzato (aka: il mostro) il Crane 2 è quello che fa al caso vostro, e prendetelo da Amazon che ha il prezzo migliore in circolazione, oltre che la garanzia e l’assistenza che in questi casi non fanno mai male.

Se siete accasati con altri marchi, invece, probabilmente questo gimbal non vi serve più di tanto, anche perché c’è una questione di prezzo in mezzo: una macchina leggera come una a6500 non permette a un gimbal tarato su pesi più elevati come questo di rendere al meglio.
Certamente il follow focus sarebbe una gran bella cosa da avere, ma non funziona per ora. Certo i comandi sul manico sono interessanti, ma vale la pena? Soprattutto quando potete avere il Crane V2 a questo prezzo?


Beh, fate la vostra scelta, come dicono al casinò, e poi venitecela a dire nei commenti! Da parte nostra, come al solito, speriamo di esservi stati utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *