Un adattatore Viltrox da Canon a m43

Ecco una di quelle notizie che fanno iniziare bene l’anno: Viltrox ha presentato un nuovo adattatore per obiettivi Canon su corpi Panasonic e Olympus, e sembra molto interessante! 

Per avere una panoramica generale degli adattatori per obiettivi vari su Panasonic cliccate il link, in cui trovate una descrizione dei principali adattatori e qualche dritta in più.

Quello che è molto interessante di questo adattatore è che si tratta di un adattatore attivo, con un vetro di demoltiplica e con un prezzo che non obbliga a sfondare il salvadanaio.

E parlando di salvadanaio e prezzo, mettiamo le mani avanti: essendo piuttosto nuovo non lo trovate su Amazon ma è già disponibile in maniera alternativa. Lo trovate ad esempio a questo indirizzo su eBay oppure su uno store cinese che non ci sentiamo di consigliarvi. L’idea migliore però, almeno secondo noi, è tenere d’occhio questa pagina su Amazon per verificare la disponibilità del prodotto: è quella gestita dalla stessa Viltrox.

Aggiornamento: ora l’adattatore è disponibile anche da un altro distributore che vende su Amazon. Lo trovate qui, ed esiste anche in versione per Sony disponibile qui.


Caratteristiche del nuovo adattatore da EF a m43 di Viltrox

Come abbiamo già detto sopra, questo adattatore ci pare molto interessante per vari motivi, e uno tra i più importanti è che sembra poter sostituire i Metabones in maniera sufficiente, ad un prezzo molto più basso.

Come i vari SpeedBooster di Metabones, infatti, ha queste caratteristiche:

Adattatore Viltrox Canon PanasonicUn vetro che funziona da demoltiplicatore della focale e che permette di raggiungere due obiettivi differenti. Il primo è quello di ridurre la lunghezza focale, per l’appunto (il fattore di moltiplica è 0,71x, quindi un 50mm equivalente avrebbe un angolo di campo, su macchine come la GH5 o la G80, a un 35mm equivalente). Il secondo è quello di modificare il diaframma massimo percepito: in sostanza si tratta di circa uno stop in più di sfocatura. Per essere chiari, se l’obiettivo avesse un diaframma massimo di f/1.4, diventerebbe qualcosa di simile a un f/1 (con tutte le limitazioni del caso dei sensori m43, e per una spiegazione più approfondita vi rimandiamo qui).

Contatti elettrici per trasmettere vari segnali. In sostanza con questo adattatore la macchina è in grado di comandare la messa a fuoco automatica sull’obiettivo, e si può comandare anche il diaframma. Cose che non sono possibili con gli adattatori passivi.

Come funziona il Viltrox M2 EF?

Inutile fare proclami, anche perché non l’abbiamo ancora provato e non è stato testato da molti dei professionisti di cui ci fidiamo. Possiamo però dire che ad oggi, guardando in particolare su YouTube, ci pare che questo sia un interessante contendente per i Metabones su GH5 e tutte le altre mirrorless Panasonic, a un prezzo – ci ripetiamo – che è davvero interessante (ma aspettate di trovarlo su Amazon, qui).

Una delle prove migliori che abbiamo visto, anche se è un po’ sintetica perché prende in considerazione solo un 50mm f/1.4 Canon e un Sigma 18-35mm, è questa:

È interessante notare soprattutto come l’AF non sia buono in nessuno dei due casi, ma anche come il Viltrox abbia qualche problema di gioventù che potrebbe essere risolto con aggiornamenti del firmware. Insomma, è promettente.

Altra mini recensione interessante del Filtro EF M43 è questa:

Interessante soprattutto perché fa una prova di flare, un classico test del muro per verificare la nitidezza e la sua perdita in confronto a un altro adattatore normale, senza vetro, e anche qualche ripresa all’esterno.

In definitiva le prime recensioni sono piuttosto entusiastiche (ovvio, con quello che costano i Metabones!) e molto probabilmente abbiamo trovato un adattatore economico con cui equipaggiare le nostre micro 4/3.

 

Verifica disponibilità su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *