SmallHD Focus: un monitor buono ed economico

Lo SmallHD Focus è un piccolo monitor molto interessante: è economico, con una buona luminosità e un sistema che alimenta anche la reflex o la mirrorless a cui è collegato.
Lo scopriamo con questo articolo, e più sotto vi consigliamo degli altri monitor economici se volete (o potete) spendere ancora di meno.

Un monitor esterno interessante

Perchè parliamo di questo monitor? Soprattutto perchè potrebbe essere il nuovo monitor da scegliere quando avete un budget discreto da spendere ma non volete rinunciare a caratteristiche quasi alla pari dei monitor di fascia più alta, e in più vi piace avere la sicurezza di un marchio come SmallHD, che produce monitor esterni robusti per videocamere da un bel po’ di anni.
Il prezzo è un po’ più alto rispetto a quello del Lilliput Q5 (su Amazon, il prezzo più basso a cui è disponibile in Italia), monitor esterno da 5,5″, ma anche le caratteristiche sono leggermente migliori.

Quello che ci piace di più di questo monitor però è il fatto che possegga un sistema di alimentazione con batterie molto comuni (e potenti) e anche in grado di aumentare l’autonomia della macchina a cui è collegato.

Caratteristiche tecniche

Caratteristiche di fascia medio-alta, per un monitor che comunque ha un costo contenuto. Eccole qui:

  • luminosità di 800nit: come da link, i nit sono una unità di misura della luminanza (candele per metro quadro) e il valore di 800nit è sufficiente per una buona visualizzazione all’aperto
  • risoluzione di 720p: molto buona; quelli di SmallHD la paragonano con quella di un iPad retina e fanno notare come sia molto più alta
  • schermo touch con navigazione semplice, altra caratteristica molto interessante
  • braccio tiltabile (e scusate il neologismo): dalle varie opinioni che abbiamo letto in giro pare di capire che tutti lo considerano robusto e ben fatto, come da tradizione della casa; e noi siamo d’accordo, ma ci riserviamo di vedere il monitor dal vivo per farvi sapere di più. È buona cosa che il monitor includa un braccio tiltabile con un ulteriore attacco cold-shoe per montare ad esempio un microfono esterno

Dal punto di vista del software questo monitor esterno ha ottime funzionalità: waveform, supporto di LUT 3D, focus assist regolabile e false color.

Alimentare fotocamera e monitor con una batteria

Come dicevamo sopra, quello che ci piace di più di questo monitor è il fatto che possa essere alimentato da una batteria serie L per Sony e che nel frattempo possa alimentare la fotocamera a cui è attaccato.
L’azienda che produce il monitor ha specificato che una batteria per serie L di Sony è in grado di alimentare questo monitor e una Sony a7s per circa due ore e 30 minuti. Circa il 150% in più rispetto a una normale batteria per mirrorless Sony.

Batterie originali e compatibili
La batteria Sony di cui parliamo sopra è uno standard nel settore video, e si usa anche ad esempio su fari portatili di piccole dimensioni. È una batteria da 6600mAH, e quindi di ottima capacità, anche dal costo piuttosto elevato.

Se volete fare un piccolo investimento procuratevene un paio e andate tranquilli per un bel po’. Se invece avete bisogno di spendere di meno potete usare delle batterie compatibili.
Vi consigliamo quelle di Patona, che usiamo in molti casi e che ci hanno sempre soddisfatto. Il costo in generale è di circa un quarto rispetto alle batterie originali.

Altri monitor esterni economici

Lo SmallHD Focus è un ottimo monitor e date le sue caratteristiche ve lo consigliamo caldamente. Lo potete trovare su Amazon Italia, oppure a un prezzo leggermente più basso di quello di Amazon sul sito Cvp, ottimo sito inglese che vende attrezzatura professionale a prezzi spesso molto buoni.

Volete spendere un po’ di meno? Vi diamo qualche dritta su dei monitor esterni meno cari ma altrettanto buoni (ok, forse un po’ meno, ma non si può avere tutto…).

Eccoli qui, in un rapido elenco

Aputure VS-2, da 7 pollici, un po’ pesante e con una minore dotazione software. Ma il prezzo è giustissimo e anche la qualità del display è buono.

Lilliput Q5, il monitor da 5.5″ di cui dicevamo sopra. In più rispetto allo SmallHD Focus ha un attacco SDI per il collegamento alla telecamera. La luminosità massima è un po’ più bassa, a 450 candele per metro quadro.
C’è un monitor da 7 pollici sempre di Lilliput ancora più conveniente, ma ve lo sconsigliamo perchè ha contrasto minore e anche minore luminosità.

C’è poi il BlackMagic Design Video Assist, ottimo e di cui abbiamo parlato l’anno scorso.


E voi? Usate monitor esterni? Avete un modello in particolare da consigliare o vi siete fatti convincere dallo SmallHD Focus?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *