Gli adattatori per obiettivi Canon su Sony a6300 (e le altre)

Abbiamo parlato della Sony a6300 con toni entusiastici raccogliendo recensioni su questa macchina che sembra davvero essere in grado di permetterci di ottenere ottimi risultati nella realizzazione di video con mirrorless.
In molti si stanno chiedendo se passare dalla propria vecchia attrezzatura a questa nuova macchina, e tra quei molti ci sono coloro che hanno acquistato videoreflex Canon come la 5D MkII quando queste erano pioniere tra le fotocamere con grandi capacità di ripresa video.
Ci sono almeno due aziende che vengono incontro a queste persone con i loro prodotti: si tratta di Metabones e Commlite, che producono adattatori per montare obiettivi Canon su Sony. In questo articolo vi raccontiamo come funzionano, e se vale la pena usarli e fare il grande salto.

Il problema degli obiettivi per Sony E-mount

Le macchine mirrorless Sony, la a6300 in particolare, sembrano avere una marcia in più rispetto alle DSLR di Canon per quanto riguarda il video e, in generale, rispetto alla maggior parte dei marchi. Ma ai corpi macchina bisogna associare gli obiettivi, e qui potrebbero cominciare le note dolenti.
Sony ha stretto rapporti con Zeiss per la produzione di obiettivi professionali fin dall’acquisizione di Minolta, producendo la serie G: si tratta di obiettivi di grande qualità a un prezzo veramente alto.
Per farvi un esempio, il nuovo zoom tuttofare 24-70 GM di Sony costa così (non aprite quella porta se non volete farvi male), “qualche” soldo in più rispetto al corrispettivo Canon Serie L senza stabilizzatore.
Certo, il 24-70 GM è appena stato presentato e scenderà leggermente di prezzo. Certo è sicuramente un grande obiettivo. Certo è uno Zeiss.
Ma il punto non è solo questo: in generale gli obiettivi Sony con attacco E ed FE, quelli per full frame, sono molto meno presenti sul mercato dell’usato rispetto ai Canon, e la possibilità di scelta nella gamma di obiettivi FE Sony non è infinita.

Adattatori per obiettivi Canon su Sony

Gli adattatori da Canon a Sony, da EF ad E

La prima linea di adattatori per Canon su corpi Sony con attacco E che prendiamo in considerazione è quella proposta da Metabones, azienda che negli ultimi anni sta facendo buone cose in questo campo.
Le ultime Sony mirrorless integrano un modulo AF a rilevamento di fase (per farla breve: il sistema di messa a fuoco automatica più avanzato), ed è proprio questo il metodo usato dagli adattatori Metabones per Sony E.
Si tratta di adattatori di ottima qualità che trasmettono tutte le informazioni dall’obiettivo al corpo macchina: dall’apertura del diaframma, alla messa a fuoco automatica, alla stabilizzazione se l’obiettivo ne è dotato. Un fattore, quest’ultimo, che è particolarmente interessante nel caso di uso con la a6300 che non ha stabilizzatore incorporato.
È un adattatore abbastanza costoso ma prodotto da un’azienda seria sul mercato da molti anni e che segue i suoi adattatori con costanza: ad esempio ha di recente rilasciato un aggiornamento proprio per questo adattatore.

In questo caso siamo su un livello di prezzo diverso: gli adattatori Commlite prodotti da Andoer sono molto più economici dei corrispondenti Metabones (qui al prezzo migliore disponibile) ma permettono ugualmente di usare obiettivi Canon su macchine Sony.

 

Volete conoscere le possibilità di scelta? Consultate la nostra guida sugli obiettivi Canon per il video

 

Sì, ma come funzionano?

Fortunatamente la rete ci viene in soccorso, e non siamo obbligati a provare questi adattatori.
Prima di arrivare a una risposta vi mostriamo quindi un paio di video che danno un’idea del funzionamento degli adattatori da Canon a Sony.



Questo video mostra un confronto tra Metabones e Commlite nell’uso con una A7s: lasciando da parte il suono che fa l’adattatore quando viene montato sulla macchina (è importante, dite?) il risultato della recensione è che entrambi gli adattatori fanno il loro lavoro quando si lascia da parte la messa a fuoco automatica.



Ecco un altro video più interessante: dal minuto 3.30″ Toby Gelston dice chiaramente che nei casi in cui l’AF è supportato da entrambi gli adattatori (non tutti gli obiettivi Canon conservano un buon autofocus con questi adattatori), quello di Metabones funziona meglio.



E infine ecco un video da Photigy (un gran bel canale di YouTube, tra l’altro) che abbina molti obiettivi Canon EF a una Sony a7r II usando ancora un adattatore Metabones IV.
I risultati sono interessanti: in generale gli obiettivi con focale più corta sono quelli che funzionano meglio in termini di autofocus, e questo filmato mostra la grande velocità di messa a fuoco delle macchine Sony.
Ci sono grandi obiettivi Canon come il 70-200mm f/2.8 che hanno qualche problema a 200mm, mentre obiettivi come il 35mm f/2 IS funzionano molto bene.


 

Adattatori SpeedBooster di Metabones per Sony

Metabones propone anche un altro tipo di adattatore, il cosiddetto adattatore SpeedBooster.

Perchè SpeedBooster

speedbooster-canon-sony

Adattatore SpeedBooster da Canon a Sony con rapporto di ingrandimento 0,71x

SpeedBooster significa qualcosa come “potenziatore della velocità”.
Gli SpeedBooster Metabones sono adattatori che presentano al loro interno una lente di alta qualità che permette agli adattatori in questione di ottenere due vantaggi.
Il primo è che viene aumentata la “velocità” dell’obiettivo a cui sono collegati: un obiettivo con SpeedBooster ULTRA 0,71x, come quello mostrato in foto, permette di moltiplicare la massima apertura focale dell’obiettivo per un fattore 0,71.

Ponendo ad esempio di avere a disposizione un Canon 50mm F/1.4, l’apertura massima di diaframma ottenibile usandolo accoppiato con uno SpeedBooster su una a6300, a6500 o su una serie 7 di Sony diventerà f/1. In sostanza si guadagnerà poco più di uno stop di luminosità.

L’altro vantaggio ottenibile con uno SpeedBooster riguarda la lunghezza focale: la lunghezza focale equivalente sarà moltiplicata anche in questo caso per 0,71, e un 50mm diventerà un 35mm.

Insomma, uno SpeedBooster ULTRA permette di “trasformare” le ottiche facendole diventare più grandangolari e in grado di catturare più luce. Un ottimo risultato per noi che facciamo video.

Gli adattatori SpeedBooster di Metabones sono stati da subito salutati come un’innovazione ottima: hanno grande qualità ottica e permettono di ottenere risultati molto buoni, evitando i classici problemi degli adattatori con lenti.

L’elettronica interna di questi adattatori, inoltre, permette loro di funzionare bene con l’autofocus delle macchine Sony, di mantenere il controllo della regolazione del diaframma e di supportare la stabilizzazione su 5 assi delle macchine della serie 7, come la a7s II o a7r II, ma anche della Sony a6500.

Hanno però alcune limitazioni, che secondo noi sono secondarie ma vi elenchiamo:

  • non sono garantite per l’uso in AF continuo (e per noi è poco importante)
  • l’autofocus potrebbe non funzionare con obiettivi con apertura massima da f/5.6 in su

Gli SpeedBooster sono utilizzabili con obiettivi Canon EF, ovvero gli obiettivi per Full Frame, e se usati con macchine full frame queste devono essere settate in modalità APS-C/Super 35mm. Quest’ultimo aspetto riguarda quindi le Sony della serie 7, ed è per questo che consigliamo l’uso di questi adattatori in particolare con macchine come la Sony a6500, a6300 e a6000.

 

Alternativa economica agli SpeedBooster

In poco tempo sono comparse varie imitazioni degli SpeedBooster, come questa di Camera Plus. Non abbiamo avuto modo di provare questo adattatore per Sony, e le recensioni che se ne reperiscono in rete sono abbastanza contraddittorie. Probabilmente la cosa migliore da fare è provarlo e farsi un’idea da soli, approfittando delle condizioni ottime offerte da Amazon.

 


Insomma la risposta alla domanda “Come funzionano gli adattatori per obiettivi Canon EF su Sony attacco E?” è: dipende. Come spiega questo post, che propone una lista di compatibilità, dipende dall’obiettivo Canon in questione.
Ma dipende anche dall’adattatore che usiamo: da quello che abbiamo visto, sembra che gli adattatori Metabones (link ad Amazon) funzionino in maniera più consistente, in particolare se usiamo obiettivi costruiti dopo il 2006 e con una lunghezza focale non superiore ai 135mm.

 

13 commenti:

  1. Ciao, domanda ingenua: utilizzando un adattatore Speed Booster su una A6000+obiettivo Canon EF50mm la focale equivalente risultante è 53mm? 50mm x 1.5 fattore APS x 0.71 fattore S.Booster
    Giusto?
    Grazie

  2. Ciao, Una domanda, esiste un adattatore per il mio tamron 70-200 2.8 da poter usare con la Sony a6300 senza perdere nulla. grazie

    • Salve Dino, si tratta di un obiettivo con attacco Canon? In quel caso ti consigliamo di provare quegli adattatori di cui diciamo nell’articolo, magari comprando da Amazon (per avere la possibilità di effettuare un reso) o di testarli prima in negozio se conosci qualche negoziante paziente.

      • Grazie per la risposta , no e’ attacco nikon la uso con la nikon d700 .

        • Ok, allora è più complicata. Giusto per sicurezza: l’obiettivo ha la possibilità di cambiare diaframmi con una ghiera posta sull’obiettivo stesso? (Nikon ha un parco ottiche molto ampio con caratteristiche molto diverse…)

  3. Ciao a tutti, articolo molto molto interessante e ben fatto. Una domanda, a me serve usare un canon 70-200 f4 su una a7s. Non mi interessa il fuoco continuo ma mi interessa che quando premo a metà il pulsante di scatto la macchina metta a fuoco automaticamente in modalità video. E’ possibile con uno di questi ?

    • Ciao Roberto, grazie per i complimenti!
      Diciamo che i Commlite con questo obiettivo specifico fanno un po’ di focus hunting, ovvero vanno avanti e indietro alla ricerca del punto di messa a fuoco. Con i Metabones va decisamente meglio, però purtroppo i costi sono altri…

  4. Ciao, sono possessore di una Canon 6D con ottiche Sigma 12-24, Canon 24-70 f2.8L, Canon 70-200 f4L IS, Canon 135L f2, Canon 50 f1.4, Canon Extender 1.4xII. Dato che mi serviva un AF piu’ veloce nelle foto e un AF continuo nei video (la 6D fa video in modalita’ manuale di MaF) era intenzionato o a passare alla 6DMkII oppure una Sony A6500 con attacco Metabone.
    Quali sarebbero i pro e contro di passare a Sony o alla 6DII? Andrei ad avere un AF piu’ veloce e performante passando a Sony utilizzando ottiche Canon? Dai test di DPreview su Canon 6DII l’AF sbaglia parecchio con soggetti in movimento, a poi molti utenti che l’hanno comprata dicono che va benissimo.Cosa mi consigliate?
    Grazie

    • Ciao Massimo!
      Sgombriamo subito il campo da equivoci: se vuoi un AF veloce la cosa migliore da fare è prendere obiettivi originali senza adattatori. Detto questo, se prendi un buon adattatore come Metabones puoi sicuramente usare l’AF con ottiche Canon su Sony mantenendo il corredo.
      MA le ottiche Sony originali su corpi Sony vanno meglio.
      Consiglio: considera questo adattatore Sigma (http://amzn.to/2AOTaV0) se non hai bisogno del rapporto di ingrandimento dei Metabones Speedbooster.

      Allo stesso modo ti troverai meglio con ottiche Canon su corpi Canon. La 6D II ha il Dual Pixel, che è un ottimo sistema di messa a fuoco. Bisogna però tenere in considerazione il fatto che alcuni obiettivi mettono a fuoco più velocemente, e altri meno.

      I pro di Sony sostanzialmente sono:
      -possibilità di riprese in 4K su alcuni modelli (a6300 e a6500, Sony a7 varie)
      -sui corpi migliori non hai un crop come invece Canon
      -miglior resa ad alti ISO

      È una scelta difficile, magari potresti prendere a noleggio una Sony e vedere come ti trovi, anche perché concettualmente e come uso (maneggevolezza, ergonomia, menu) sono macchine abbastanza diverse dalle Canon.

      • Grazie 1000 per il commento.
        Avevo pensato anche all’idea di affiancare un corpo Sony con un ottica base Sony, solo per le riprese e continuare a fare le foto con la 6D.

        • Sì, è un passaggio traumatico 😀
          Personalmente mi sono trovato in una situazione simile, per me la cosa migliore è passare a Sony se sei convinto e cedere i corpi Canon se hanno mercato. Le ottiche le usi bene, specialmente se non hai bisogno di AF veloce o lavori in manuale, e te le potrai portare dietro su qualsiasi sistema userai in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *