Migliorare l’autofocus di GH5 e GH5s

Una delle cose migliori di internet è il fatto che permette uno scambio puntuale di esperienze e consigli, e lo fa amplificando il messaggio in modo rapido. Quindi basta cercare, e si possono trovare molti suggerimenti utili per migliorare le proprie macchine fotografiche e superare alcuni dei difetti che le affliggono. È il caso dell’autofocus di GH5 e GH5s.

Queste due macchine, che per molti versi sono fantastiche, hanno infatti un piccolo problema a confronto con altre mirrorless e reflex per video dello stesso livello di prezzo: il loro autofocus non è il massimo della vita.

Di recente ci siamo imbattuti in una parziale soluzione a questo problema, e abbiamo deciso di condividerla con voi dando il giusto credito alla prima persona che l’ha portata alla luce.

Migliorare l’AF di GH5 e GH5s modificando un angolo

La modifica di cui si parla è molto rapida e indolore: basta modificare leggermente quello che in inglese si chiama shutter angle e che in italiano possiamo tradurre come angolo dell’otturatore, facendo però un po’ di violenza alla nostra lingua e non permettendo di capire bene il concetto.

Quello di angolo dell’otturatore è un termine che deriva dal fatto che le cineprese possono avere un otturatore che si muove circolarmente lungo un asse centrale. Per avere un’idea del concetto guardate questa immagine che abbiamo recuperato in rete (qui, per la precisione).

Gif che mostra shutter angle

Lo shutter angle di una cinepresa. Nella gif si può vedere il meccanismo di spostamento della pellicola

Ci occuperemo in futuro di spiegare meglio questo concetto, ma per il momento vi basti sapere che sulla Panasonic GH5 e sulla GH5s è possibile modificare in maniera figurata lo shutter angle (ovvero: queste macchine non hanno un otturatore circolare come quello mostrato nella figura) per ottenere diversi effetti.

Vediamoci bene il video da cui abbiamo preso ispirazione per scrivere questo articolo (dal canale di YodaYeo), e poi vi spieghiamo le modifiche e il possibile risultato che queste hanno sulla velocità dell’AF di GH5 e GH5s.

Come potete vedere bisogna modificare un semplice parametro per ottenere miglioramenti piuttosto rilevanti in termini di velocità e fluidità della messa a fuoco, soprattutto nel tracking dei soggetti in movimento.

La modifica effettuata è quella che riguarda per l’appunto lo shutter angle, la potete trovare facilmente nel menu della vostra GH5 o GH5s a partire dalle impostazioni delle modalità di ripresa. Il percorso è:

Tab Filmato creativo > Funz. SS/Guadagno > Angle/ISO

Si deve cambiare quindi questo semplice parametro dal canonico angolo di 180° a valori più bassi.

Ma quello che è più importante è capire che questo è solo il punto di partenza per un miglioramento dell’AF della GH5. A questo punto si può agire sugli altri parametri normalmente usati per modificare la sensibilità e la velocità dell’autofocus sulle mirrorless Panasonic di gamma media e alta.

Giusto per darvi un’idea, guardatevi quest’altro video:

Come funziona l’AF della GH5 dopo la modifica

A farla semplice potremmo dire che l’autofocus della GH5 e della GH5s (per quest’ultima però ci riferiamo solo a prove che abbiamo visto in rete) migliora un sacco con questa semplice modifica.

C’è però da dire che l’efficacia del cambio nello shutter angle dipende da una serie di fattori: anche senza prove approfondite ci si rende conto che la modifica deve essere rapportata a

  • Frequenza di ripresa (le cose sono diverse a 24fps, a 30 o 60, per dire)
  • Impostazioni della risoluzione
  • Obiettivi usati

In particolare sembra che quest’ultimo aspetto sia in grado di influenzare fortemente i risultati del miglioramento dell’AF: alcuni obiettivi adattati vanno bene, altri male, alcuni obiettivi originali Panasonic sono fantastici, altri hanno qualche problema di pulsazione.


Quindi siamo davvero felici di aver scoperto questo trucchetto e di condividerlo con voi, ma vi diamo un consiglio: applicatelo con attenzione, giostrando anche altri parametri della macchina e imparando a capire come questi si relazionano all’obiettivo che ci montate. Solo così riuscirete a ottenere i risultati migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *