Follow focus fai da te

Il follow focus è uno dei primi strumenti da comprare quando si vuole usare una videoreflex per riprese non statiche: questo tipo di macchina ha infatti una profondità di campo molto ridotta grazie al sensore di grandi dimensioni montato, e chiudere troppo il diaframma non avrebbe senso. Ricordiamo infatti che un diaframma aperto, come quello reso disponibile dagli obiettivi per reflex, dà un effetto cremoso agli sfondi, e soprattutto permette di catturare molta luce e di riprendere anche in condizioni di scarsa luminosità. E’ per questo che il follow focus diventa utilissimo, e quasi necessario nella maggior parte dei casi.

 

Che cos’è il follow focus? 

Si tratta in sostanza di un sistema di riduttori montati a lato dell’obiettivo per regolare attraverso una rotella la messa a fuoco in maniera precisa. E’ utile anche quando si vogliano fare dei movimenti di fuoco, spostando quest’ultimo da un oggetto all’altro con rapidità e precisione. Ed è talmente importante che, nelle produzioni cinematografiche, esiste un assistente che si dedica solamente al suo uso.

A proposito…
Se volete saperne veramente di più sull’argomento, leggete la nostra guida completa al follow focus. Ci troverete informazioni generali, consigli per la scelta e i modelli migliori.

 

Follow focus fai da te

Sono molti i dispositivi follow focus in commercio. Ci sono quelli professionali (e perciò costosi), e quelli casalinghi. Alla prima categoria appartiene ad esempio lo Z-Focus Zacuto, che dall’alto dei suoi 1000$ e passa deve sicuramente funzionare alla grande. Nella seconda, invece, possiamo inserire i vari follow focus disponibili su eBay o Amazon, come quelli della ProAim, che ha anche uno shop online, o di Neewer (a proposito: questo non è male e il prezzo è giusto).

E infine ci sono i follow focus artigianali, costruiti da appassionati e a volte messi in commercio a poche decine di euro. A volte mancano della rotella e sono un semplice ausilio alla messa a fuoco, ma se non si hanno grandi esigenze funzionano piuttosto bene.

Ve ne propongo uno, di cui in questo filmato potete vedere il funzionamento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *