Sony RX0 è la action cam migliore di sempre?

Sony ha appena presentato una piccola videocamera con funzioni fotografiche che esce dal suo solito seminato: non è una macchina della serie alpha, non è una action cam classica (vedere la FDR-X3000 per credere). Si chiama RX0, ha qualcosa delle compatte della gamma RX100 e forse potrebbe essere definita un nuovo tipo di action cam potenziataSiccome si tratta di un oggetto che ci ha incuriosito molto e che riteniamo possa essere interessante per chi fa video anche in modo professionale, vogliamo esaminarla bene e provare a conoscerla ancor prima che esca sul mercato.

Sony RX0 su palmo della mano

La Sony RX0 è una videocamera piccolissima

Sony RX0: descrizione tecnica

Guardando la Sony RX0 non si può fare a meno di pensare alla action cam ritenuta da alcuni la migliore e sicuramente la più famosa, la GoPro. La forma della macchina è squadrata, le dimensioni sono minime, l’interfaccia è semplice con pochi bottoni e c’è un piccolo schermo posteriore. Faremo un confronto più avanti nell’articolo, ma tanti aspetti di questa camera richiamano la GoPro Hero 5 (il link ad Amazon).

Ecco a voi una carrellata dei dati tecnici di questa macchina:

-Sensore da 1″
-Obiettivo Zeiss 7,7mm f/4 (equivalente a 24mm su pieno formato)
-Autofocus su 25 aree
-Schermo LCD posteriore da 1.5″, 320 x 240 pixels, fisso
-Dimensioni di  59x40x30 mm
-Peso di 110g
-Ingresso micro-USB (2.0) con ricarica
-Alloggiamento per memorie tipo micro-SD

Parlando di prestazioni foto e video, invece:

-Ripresa video in Full HD con framerate fino a 60fps
-Ripresa interpolata a 1080p, per 960 frame al secondo
-Output in 4K
-Profili S-Log
-Possibilità di scatto in RAW
-ISO fino a 12800 in modalità video, 25600 in modo foto
-Autofocus su 25 aree
-Esposimetro Multi-Area, Semi-Spot, Spot
-Liveview
-Modalità di esposizione M, S, A, P
-Impermeabile fino a 10m

Insomma, la RX0 è una macchina strana: meno di una compatta di alta gamma (ma solo per le dimensioni) e più di una action cam per le caratteristiche tecniche.

Qualche considerazione sulla RX0

La macchina è appena stata presentata (in anteprima rispetto all’IFA di Berlino) ma sta già smuovendo molto le acque, e in molti si chiedono come potrà essere usata. Solo l’adozione da parte di fotografi e videomaker ci darà un saggio di quello che la RX0 può fare, ma intanto possiamo guardare da vicino e mettere assieme le caratteristiche tecniche per farci un’idea.

Sensore e obiettivo

La RX0 presenta un sensore da 1″, più grande di quello di molte compatte, per non parlare delle action cam. È probabilmente lo stesso sensore che Sony monta sulle sue compatte della serie RX100, e possiamo aspettarci prestazioni simili dal punto di vista fotografico e video.
In sostanza la macchina avrà la possibilità di esprimere una resa molto buona agli alti ISO, un alto livello di dettaglio e ottimi colori. Il fatto che si possano usare profili S-Log in ripresa è un punto a favore in più.

Davanti al sensore c’è un obiettivo con un nome importante, uno Zeiss con apertura f/4 e focale equivalente di 24mm. Le specifiche potrebbero far storcere il naso a qualcuno, ma è piuttosto ragionevole pensare che Sony abbia dovuto evitare un’apertura massima troppo ampia per vari motivi. Il primo è sicuramente quello della compattezza: un obiettivo più luminoso non avrebbe certamente trovato spazio in un corpo così piccolo. Il secondo è quello della messa a fuoco e della sua rapidità: l’f/4 consente di perdonare più facilmente eventuali piccoli errori di messa a fuoco.

Perché manca il 4K?

Non fatevi ingannare dai lanci del marketing: la RX0 può registrare in 4K, ma solo se accoppiata a un qualche tipo di registratore esterno, uno schermo con recorder o cose simili.
È un po’ deludente, no? In fondo la GoPro riesce a mettere questa risoluzione su corpi macchina di dimensioni simili, quindi perché non Sony?

In realtà è piuttosto comprensibile quello che si è trovata costretta a fare Sony: il surriscaldamento della a6300 è un problema di cui si è parlato a lungo in rete, e con un corpo piccolo come quello della RX0 problemi simili sarebbero stati dietro l’angolo, specialmente su una macchina come questa che idealmente piazzi lontano dagli occhi e lasci a registrare, magari mentre stai scendendo in immersione o giù da una montagna a 80 all’ora.

Come può essere usata questa RX0

Accessori action cam RX0

Gli accessori della RX0

Per provare (attenzione, solo provare) a rispondere a questa domanda, in attesa che i creatori di immagini intorno al mondo lo facciano nella pratica, abbiamo voluto scovare e mostrarvi un’immagine tra quelle che fanno da contorno alla presentazione alla stampa della RX0: è un elenco di accessori che possono essere acquistati per corredare la camera.

Si trovano registratori esterni, cage, flash, custodie per immersioni (anche se la macchina è impermeabile di suo fino a 10 metri di profondità), adattatore per filtri, attacchi per il fissaggio a vari supporti…

Insomma, a quanto pare Sony vuole proporci questa camera in tutte le salse.
Ma quello che ci sentiamo di dire è che questa RX0 potrà essere usata soprattutto come una action cam di altissimo livello, con qualità di immagine più elevata rispetto alle normali action cam. Immaginiamo che possa essere infilata ovunque, avendo comunque la certezza di avere riprese sufficientemente buone da poter essere usate quasi a tutti i livelli, e sicuramente in accoppiata con il girato delle nostre videoreflex e mirrorless.


Se avete bisogno di una action cam ma non siete pronti a pagare il prezzo della RX0, date un’occhiata a questa nostra carrellata sulle action cam economiche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *