Reflex o mirrorless per i video: la scelta

Negli ultimi due anni sono successe molte cose nel mondo del video con macchine fotografiche, e abbiamo assistito a cambiamenti che non ci saremmo mai aspettati nelle tecnologie, nel predominio sul mercato, nelle possibilità di scelta per i videomaker.
Ne parliamo in questo nuovo post, e nel frattempo decidiamo se cambiare nome al sito.

Inoltre alla fine di questo post potete trovare un breve elenco che vuole aiutarvi nella scelta della vostra prossima macchina:

L’evoluzione dei videomaker

Evoluzione delle fotocamere verso le mirrorless

L’evoluzione delle fotocamere in una pubblicità di Fuji: a destra una mirrorless

È successo tutto molto in fretta: mentre ci stavamo abituando ad attaccare un sacco di accessori alle nostre macchine fotografiche, ad apprezzare le difficoltà dello sfocato di una full frame, ad aspettare con ansia la prossima videoreflex… sono arrivate le mirrorless.

Come molti in questo campo anche noi abbiamo iniziato con Canon: la prima videoreflex è stata la Canon 5D Mark II, una macchina che con le sue limitazioni (grandi) ci aveva fatto sognare. Poi è arrivata Nikon, ma ci ha parzialmente deluso, e abbiamo continuato a usare macchine Canon e ad aspettare una svolta che, in realtà, non è mai arrivata.
5D MKIII GH2Nel frattempo però, da qualche parte in rete cominciavano a spuntare le opinioni entusiastiche dei possessori di una nuova macchina, la Panasonic GH2. Una macchina con una tecnologia relativamente nuova, quella mirrorless, seguita da GH3 e GH4 (a proposito, abbiamo raccolto le recensioni sulla GH4 più importanti in un articolo).
Da buoni scettici avevamo scartato la GH2, ma arrivati alla GH4 ci siamo accorti che qualcosa era cambiato.

Oggi siamo nel periodo della maturità delle mirrorless in campo video: Panasonic resiste e presto potrebbe ritornare regina con la Panasonic GH5, Sony regna con la sua a6300 e le varie a7, e negli ultimi tempi abbiamo imparato a scoprire che anche le compatte come la Panasonic LX100 possono andare bene per i video.

Le mirrorless sono migliori per il video?

In questo momento dello sviluppo tecnologico in ambito video, le mirrorless sembrano avere una marcia in più soprattutto per una serie di motivi tecnici: nel corso degli anni hanno mantenuto i loro pregi, prendendo anche quelli delle reflex, e oggi abbiamo prodotti fantastici sotto tutti i punti di vista.
Vediamo cosa potrebbe far propendere per una mirrorless.

I vantaggi delle migliori mirrorless per il video

Non si scappa: ad oggi le migliori mirrorless in ambito video sono Panasonic GH5, Sony a6500 e Sony a7sII (ad un prezzo più alto). Queste macchine hanno preso i vantaggi tecnici naturali delle mirrorless e li hanno usati al meglio per filmare, ma hanno imparato dai loro sbagli in vari modi:

Autofocus
All’inizio era semplicemente a misurazione del contrasto: le mirrorless non avevano un autofocus molto veloce, perchè la tecnologia usata era inferiore a quella delle reflex, che usano il rilevamento di fase (ecco una spiegazione dei tipi di autofocus).
Poi però le mirrorless hanno ripreso terreno e oggi le migliori usano entrambi i tipi di autofocus. La Sony a6500 è da molti ritenuta la fotocamera con l’autofocus più veloce, anche in modalità video.

Alti ISO e sensore
Eravamo rimasti tutti stupiti dai sensori delle Canon Full Frame, dalla loro buona gamma dinamica e dalla capacità di catturare luce al buio anche meglio di molte telecamere professionali. Poi è arrivata Sony, e ha spazzato via tutto il resto: le ultime uscite dei giapponesi hanno davvero lasciato tutti a bocca aperta, e anche chi nota i difetti delle loro mirrorless non può non riconoscere la supremazia nel campo.
Sony è stata anche la prima a proporre su macchine non professionali come la a6300 la possibilità di usare un profilo flat come i suoi S-log per catturare e usare più gamma dinamica possibile. Finora nessuno ha fatto meglio.

4K
Qui è facile capire perchè le mirrorless sono migliori per il video: hanno tecnologia 4K. Probabilmente per non pestarsi i piedi da sola (produce videocamere, ma lo fa anche Sony!), Canon non ha ancora offerto risoluzioni così alte sulle sue macchine, e in questo è stata facilmente superata da Panasonic e poi da Sony. Se pensate che anche le compatte di fascia alta di queste due marche hanno la possibilità di registrare in 4K, vi renderete conto di quanto Canon sia rimasta indietro.

Obiettivi
Fino a un paio di anni fa marchi come Sony e Panasonic, principali produttori di mirrorless di qualità, avevano una scelta di obiettivi troppo piccola. Ora sono successe tre cose: sono arrivati degli adattatori fantastici (ad esempio i Metabones per montare lenti Canon su Sony), le due case hanno cominciato a produrre buoni obiettivi, anche se nel caso di Sony il prezzo a volte è troppo alto, e infine ci sono produttori come Samyang che stanno producendo a un ritmo forsennato grandi obiettivi cine a basso prezzo, preferendo soprattutto gli attacchi delle macchine più usate per il video. Cioè le mirrorless.obiettivi Samyang cine

Un mito duro a morire

Spesso tra i vantaggi delle fotocamere mirrorless si include il fatto che queste sarebbero più piccole delle corrispondenti reflex digitali. In realtà il guadagno in dimensioni di una mirrorless è marginale, e decade del tutto quando si vanno a confrontare le misure degli obiettivi. Lo dicono anche in questo articolo.
Solo le mirrorless Micro 4/3 hanno un vantaggio vero in termini di dimensioni, e sono parecchie le nuove mirrorless con sensore di questo tipo che si rifanno smaccatamente alla filosofia Leica (in modo molto piacevole).

Le evoluzioni del mercato delle videoreflex

Per il momento non cambiamo nome al sito: continuerà a chiamarsi videoreflex.org e continueremo a parlare di macchine fotografiche che fanno video. Tutte.
In più non siamo certi che le reflex vere e proprie non possano riprendere terreno nel settore della produzione video.

Quello che è certo è che le mirrorless sono un passo avanti oggi, e rappresentano un’ottima scelta per i videomaker, ma lo sono anche perchè colossi come Sony e Panasonic hanno deciso di percorrere questa strada.
Naturalmente la filosofia e la tecnologia mirrorless hanno dalla loro degli indubbi vantaggi, ma non è detto che sia sempre così: noi aspettiamo, e continuiamo a girare con quello che abbiamo a disposizione.


Migliori mirrorless per il video

In questo campo la scelta è molto ampia: le mirrorless sono probabilmente le migliori macchine per fare video al momento. Le due case che stanno producendo le migliori mirrorless per video sono Sony e Panasonic, con approcci diversi.

Sony ha scelto per le sue mirrorless di mantenersi su formati classici usati in ambito reflex digitale: i sensori delle Sony sono infatti in formato APS-C o Full Frame (rispettivamente con dimensioni 23,6mm x 15,7mm e 24mm x 36mm, come i vecchi fotogrammi della pellicola). Panasonic invece ha optato per il formato micro 4/3, con dimensioni del sensore di 17,3mm x 13mm.
Queste scelte comportano vantaggi e svantaggi per entrambe: un sensore più grande permette di catturare più luce, e quindi lavorare meglio al buio, e allo stesso tempo di ottenere uno sfocato più forte. Il sensore micro 4/3 scelto da Panasonic invece permette di progettare obiettivi più piccoli a parità di focale, a discapito di uno sfocato meno intenso.

Facciamo una breve lista delle migliori mirrorless prodotte da queste case (in ordine alfabetico).


Panasonic GH5

Panasonic GH5 mirrorless per videoLa GH5 è probabilmente la miglior mirrorless per video in termini di “potenza” del file prodotto: con i suoi 10 bit in 4K è la macchina che permette di lavorare con estrema tranquillità in post produzione per la color correction, con i green screen e in generale con gli effetti.
Si tratta di una macchina uscita nel 2017 (abbiamo parlato della GH5 qui) e che da subito ha fatto parlare tra di sé tra i video maker.
Così come la Panasonic GH4 è una macchina micro 4/3 con una grande serie di obiettivi disponibili, e una bella disponibilità di obiettivi adattabili grazie ad anelli vari.

Per chi è consigliata: per chi vuole fare sul serio con il videomaking, spingendosi anche nel campo del cortometraggio. È una macchina molto usata da professionisti di vari settori, dalla matrimonialista al settore pubblicitario.

Controlla il prezzo su Amazon.


Panasonic GH4

panasonic-gh4La Panasonic GH4 (eccone alcune recensioni) è una mirrorless uscita nel 2014 ma non per questo è da considerarsi vecchia.
Si tratta di un corpo macchina con ergonomia simile a quella di una reflex, comandi comodi e caratteristiche tecniche molto buone.
È interessante soprattutto il tipo di file che fornisce: la Panasonic GH4 è in grado di registrare in 4K, cioè in risoluzione Super HD, con un bitrate eccellente e la possibilità di usare profili flat che garantiscono una buona lavorabilità in post produzione. In parole povere questo significa che la GH4 fornisce dei file video di ottima qualità, adatti anche a produzioni in cui si deve lavorare molto con l’editing.
Altra caratteristica interessante della GH4 e del sistema Panasonic in generale è che può usare moltissimi obiettivi (nel link c’è un elenco dei migliori) sia del suo stesso marchio che di altri marchi come Olympus, e che con alcuni adattatori ha accesso agli obiettivi Canon o Nikon.
Infine è ottimo anche il comparto audio (con jack per il monitoraggio e per le cuffie): questo è molto importante per chi fa video.

Per chi è consigliata: per chi vuole andare sul sicuro, non spendere troppo e avere un corpo macchina reattivo e molto testato, con una community di utilizzatori che propongono soluzioni e metodi di lavoro collaudati.


Panasonic GX80

panasonic-gx80

La Panasonic GX80 è meno professionale della GH4 ma più recente e in grado di sfornare file altrettanto buoni. Si tratta di una mirrorless semiprofessionale con un sensore micro 4/3 da 16mpixel (ottima dimensione per non avere file troppo grandi) con alcune caratteristiche che la rendono particolarmente appetibile.
Prima di queste caratteristiche è lo stabilizzatore su 5 assi, che migliora davvero la stabilità dell’insieme fotocamera/obiettivo e permette di ottenere riprese più ferme: l’abbiamo provato e funziona davvero, ma se non ci credete guardate il video questo matrimonio ripreso con una GX80 tutto a mano libera.
Usa gli stessi obiettivi utilizzabili dalla GH4, e ciò comporta di nuovo ampia libertà di scelta. Ha alcune nuove funzionalità, come il Post Focus, che la rendono più all’avanguardia in ambito fotografico. Inoltre integra uno schermo pieghevole (tilt-screen), che ne permette l’uso più agevole in alcune condizioni specifiche, ad esempio… quando si deve riprendere se stessi.

Per chi è consigliata: per i professionisti che vogliono un secondo corpo micro 4/3, o per quelli che vogliono spendere di meno.

Mirrorless Panasonic G80Una macchina forse ancora migliore della GX80 per la ripresa di video – anche se leggermente più costosa – è la Panasonic G80, di cui potete leggere un confronto con la stessa GX80 cliccando sul link.

Sony a6300

sony-a6300

La Sony a6300 è una macchina dalla forma più simile a quella di una compatta, con dimensioni quindi molto contenute e un’ergonomia che ad alcuni potrebbe non piacere.
In compenso però ha un sensore eccezionale, più grande di quello Panasonic, con un’ottima capacità di reggere gli alti ISO (ovvero: quando riprendete al buio a 3200 ISO avrete comunque un file molto buono, e questo è fantastico). Registra in 4K con ottima qualità, e anche le funzioni AF sono molto buone, meglio anche della Panasonic.
Rispetto alla GH4 ha un comparto per la gestione dell’audio meno efficace (la cosa si può risolvere, però) e presenta alcuni problemi sul surriscaldamento del sensore in 4K e di rolling shutter.
In generale le Sony possono contare su un parco obiettivi ridotto rispetto alle Panasonic, ma per risparmiare ci si può rivolgere a Canon usando degli adattatori.

Per chi è consigliata: per chi vuole un ottimo autofocus e un’ottima gestione del rumore agli alti ISO, oltre che modalità per lo slow motion avanzate. Meno consigliata per chi muove molto la macchina in ripresa. Un’alternativa economica alla a6300 è la a6000.


Sony a6500

sony-a6500La forma di questa macchina è praticamente uguale a quella della Sony a6300, ma ci sono alcune importanti differenze. La a6500 è uscita qualche mese dopo la 6300 (ne abbiamo parlato qui) ed è differente da essa per alcune funzionalità in più.
In primo luogo lo stabilizzatore di immagine integrato, che permette ottimi risultati anche a mano libera.
Poi c’è una gestione del rumore ad alti ISO ancora migliore, un’uscita integrata per il monitoraggio dell’audio e una soluzione parziale al problema del rolling shutter.
Tutto questo ad un prezzo più alto che nella a6300.

Per chi è consigliata: per chi vuole avere il massimo e trovarsi tra le mani la miglior mirrorless APS-C per video ad oggi. Per chi non vuole aspettare la GH5 e vedere cosa fa.


Sony a7s Mark II

sony-a7s-mark-ii

La Sony a7s Mark II è la professionale più nuova di casa Sony, e una macchina mirrorless per video fantastica.
Rispetto alla precedente Sony a7s ha la possibilità di registrare in 4K direttamente on-camera. Ha modalità avanzate di gestione delle LUT, altissima capacità di reggere gli alti ISO, molti meno problemi rispetto alla a6300 di surriscaldamento.
Si tratta di una mirrorless Full Frame (con sensore di dimensioni pari a quelle di un fotogramma 35mm a pellicola) dal prezzo elevato ma con caratteristiche professionali.
Lo stabilizzatore integrato riesce a funzionare al meglio anche in combinazione con le ottiche e la possibilità di registrare in Full HD a 120fps la rendono una macchina perfetta per lo slow motion.

Per chi è consigliata: per chi vuole moltissimo dalla propria mirrorless e vuole il meglio del settore. Il prezzo la rende una macchina per pochi, ma quelli che la usano dicono che ne vale la pena, e noi siamo d’accordo.


Migliori reflex per il video

Nel campo delle reflex la discussione è meno ampia: le migliori reflex per video sono sempre state considerate le Canon, ma ora che sono arrivate le mirrorless le reflex hanno perso la loro attrattiva, come dicevamo sopra.
Canon rimane comunque un punto di riferimento per i videomaker perchè presenta un parco ottiche molto ampio (e in molti non vogliono privarsene) e perchè produce macchine professionali come la 5D Mark IV.
Inoltre l’autofocus delle reflex Canon è ormai ottimo anche in ambito video, e l’ergonomicità di queste macchine è nota a tutti.
Anche Nikon però si sta rifacendo sotto con le sue macchine di punta, prima tra tutte la D850.

Nella categoria delle “migliori reflex per video” però abbiamo deciso di inserire per ora poche macchine: un’ottima reflex per iniziare a fare video che ha un prezzo basso, ottime qualità e praticità, e le due reginette delle case produttrici storiche.


Canon 750D

canon-750dLa Canon 750D è una piccola reflex dalle ottime qualità. Si tratta di una reflex della serie semiprofessionale di Canon, con un sensore da 24mpixel, che registra video in full HD (il 4K non è ancora ampiamente diffuso tra le reflex Canon).
La messa a fuoco continua di questa macchina è veramente fantastica, e la piena compatibilità con la grande quantità di obiettivi Canon EF ed EF-s disponibili sul mercato sia nuovi che usati potrebbero far propendere molti canonisti per rimanere in Canon.
Il pezzo forte di questa macchina, almeno dal nostro punto di vista, è il prezzo: comprandola ci si trova una macchina con obiettivo kit stabilizzato che va bene in molte situazioni. Forse non è la miglior reflex per video, ma sicuramente vince per il rapporto qualità-prezzo.

Per chi è consigliata: la consigliamo soprattutto a chi ha già un corredo Canon e a chi non fa solo video ma anche foto. Canon da questo punto di vista è molto ben posizionata, e la 750D è una vero tuttofare in un corpo compatto e leggero.


Canon 5D Mark IV

Canon 5D Mark IV migliore reflexGran bella macchina, segue le orme della serie 5 di Canon e porta su un nuovo livello il concetto di AF continuo in video. Purtroppo sembra mostrare i classici difetti delle Canon in ambito video, ed in particolare il fattore di crop che riduce le possibilità dei molti ottimi obiettivi Canon EF.
Se però non si è pronti per passare ad altro, e allo stesso tempo si vuole una macchina ottima in modalità fotografica, la 5D Mark IV si rivela una buona scelta.

Per chi è consigliata: per chi ha molte ottiche Canon e vuole rimanere su una reflex di qualità che abbini un ottimo comparto fotografico a una buona serie di funzionalità video.

Controlla il prezzo su Amazon. 


Nikon D850

È una delle macchine più recenti del lotto, e si può dire che è questa la reflex che ha fatto fare un grande passo avanti a Nikon in ambito video. Il suo sensore funziona molto bene anche in condizioni di scarsa luminosità, senza fattore di crop, e la qualità generale di immagine è davvero eccellente. Come nel caso di Canon, anche qui la questione delle ottiche si fa sentire: ce ne sono moltissime con attacco Nikon tra cui scegliere.
Abbiamo dedicato una mini recensione alla Nikon D850.

Per chi è consigliata: se avete già obiettivi Nikon e un discreto budget prendetela, non ve ne pentirete. È una macchina ai vertici in ambito fotografico, anche sportivo, e che può dare molte soddisfazioni se volete fare video.

32 commenti:

  1. Bello vedere tra le migliori mirrorless per il video la mia Panasonic GX80! Avete avuto modo di provarla approfonditamente?
    Ve li ho già fatti privatamente ma ve li rifaccio anche qui… Complimenti per il sito che per me è diventato un punto di riferimento per tecniche, attrezzatura e curiosità, e per la passione e la competenza che riversate in ogni post. Grazie!

    • Grazie per i complimenti Fabio, molto apprezzati.
      Purtroppo non ci abbiamo ancora lavorato, io l’ho provata grazie a un amico che l’ha presa da poco e me l’ha fatta usare per un paio d’ore. Eravamo in contatto con Panasonic per riceverne una in prova ma poi non se n’è saputo più niente.. Peccato perchè sarebbe bello fare una recensione con qualche file da mostrare.
      Comunque posso dire che su quella fascia di prezzo è fantastica, Panasonic sta facendo un ottimo lavoro sia per la gestione dei sensori (su questo vado a sensazione perchè non ho avuto materiale lavorabile, ma mi sembra veramente buono), che per l’ergonomia e la stabilizzazione.
      Tu ti trovi bene?
      Filippo

  2. SALVE GRAZIE PER LE INFORMAZIONI MOLTO DETTAGLIATE, SONO INTENZIONATO A COMPRARE UNA MIRROLESS MA NON NE TROVO UNA CON L’ OUT CUFFIE DI MEDIO PREZZO MI POTETE AIUTARE?

  3. ciao a tutti
    io per adesso uno una nikond750 per i video con lenti nikon sigma e tamron
    la qualità full hd (non 4k) è ottima (grazie anche a lenti come il tamron 70.200 2.8 vc o al sigma 35 art 1.4)
    mi chiedevo 2 cose
    1) su una sony 6300 6500 potrei utilizzare le mie attuali ottiche?
    2) l’unico neo della mia nikon d750 è la messa a fuoco.. diciamo che se metto a fuoco su un soggetto a 50 metri da me e lui inizia a corrermi incontro, il fuoco viene perso. Su una sony 6300 6500 cè modo che questo non accada? un po come il sistema delle handycam che tengono sempre il fuoco

    • Ciao Enzo!
      Beh, sicuramente puoi usare ottiche Nikon su Sony, con degli adattatori così come con l’accoppiata Canon-Sony (a proposito: dovremmo scrivere un articolo per Nikon!). Ad esempio guarda questo articolo: http://www.videoreflex.org/adattatori-obiettivi-canon-sony/

      Per quanto riguarda il fuoco dipende molto dagli obiettivi, e in generale quando si fa video è consigliabile usare il fuoco manuale. Comunque, giusto come idea generale, è opinione comune che la miglior messa a fuoco continua in video sia offerta da alcune macchine Canon, poi da Sony, poi da Panasonic. Le Sony che menzioni sono buone da questo punto di vista, ma ancora non siamo arrivati ai livelli delle handycam, anche perchè le tecnologie e le necessità sono diverse.

  4. Ciao! non esiste nessuna mirrorless che costi meno della panasonic gx80, senza perdere troppe prestazioni?

    • Ciao Dario! Qualcosina c’è, ma dipende da quello che ti serve. La useresti principalmente per video o per foto? E nel caso del video che tipo di prestazioni ti servono? Ovvero: cosa ci devi fare più nello specifico (corti, matrimoni, riprese estemporanee, vlogging…)

  5. Ciao volevo sapere se la sony a6300 si comporta bene per fare filmati sportivi. mi spiego meglio, dovrei riprendere partite di pallanuoto in piscine coperte e scoperte, la sony in questione mi permette filmati puliti. i video poi andrebbero visionati dagli atleti

    • Ciao Marco! La a6300 dà sicuramente buoni risultati con poca luce (come può essere il caso delle piscine coperte, immagino, specialmente in palazzotti di livello non altissimo), bisogna un po’ vedere però di che obiettivi hai bisogno: Sony ha degli ottimi obiettivi, ma è un po’ carente nel rapporto qualità/prezzo, specialmente sulle focali lunghe. Hai già idea di che lunghezze ti serviranno?
      La 750D va un po’ meno bene dal punto di vista della tenuta agli alti iso, però ci sono un sacco di obiettivi Canon disponibili a prezzi buoni (vedi questo pezzo, ad esempio: http://www.videoreflex.org/obiettivi-canon-video/), e Canon è tradizionalmente molto usata nella foto sportiva.

  6. in alternativa mi potreste dire se con la canon 750d nelle piscine al chiuso verrebbero buoni filmati grazie e complimenti

  7. Ciao ragazzi e complimenti per l’articolo! Avrei bisogno di chiedervi qualche consiglio, è da un pò che ho preso la passione di girare video, attualmente uso un samsung s7 edge con ottiche samsung, video in slow motion e in 24 fps, so che non è professionale, però già mi soddisfano nel suo piccolo! Ora vorrei prendermi una mirrorless, però davvero ce ne sono tante e non essendo esperto in questo mondo, vorrei, appunto, un consiglio da voi. Mi interessano sopratutto i filmati, quindi slow motion, 24 fps (quella modalità cinema per capirci) un autofocus buono e una buona stabilizzazione d’immagine (faccio molti filmati in movimento) voi cosa mi consigliate? Avendo comunque una macchina che oltre a fare video, faccia ottime foto! Un budget massimo di 700-800 euro! Grazie

    • Ciao Massimo! E benvenuto sul sito 🙂

      Per quanto riguarda il framerate più o meno tutte le mirrorless fanno quello di cui hai bisogno, quindi siamo a posto.
      C’è invece una certa incompatibilità tra il budget e la stabilizzazione. Ovvero: se vuoi una macchina stabilizzata in casa Sony devi andare sulla a6500 che costa un po’ di più. Salendo un po’ di prezzo puoi andare sull’usato proposto da Amazon (vedi qui: http://amzn.to/2xnLSJQ) e scegliere le macchine con dicitura Spedito da Amazon, perché sono controllate e sicure. La a6500 è un’ottima macchina, ottimi video, 4K, slow motion e ottimo AF.
      Oppure puoi pensare al m43. Qui le scelte che rientrano nel tuo budget sono due, almeno dal nostro punto di vista:
      -http://amzn.to/2jTjvxB bella macchinetta, ha tutto quello che serve
      -http://amzn.to/2wcUTla ottima, sta sotto al tuo budget e puoi comprarti un bell’obiettivo, manca solo il jack per l’audio ma ci sono soluzioni.
      L’unica cosa è che a livello di AF siamo un po’ sotto a Sony, ma in realtà in video l’autofocus può anche essere meno importante, specialmente se hai un buon focus peaking come le Panasonic. A livello fotografico il sensore è un po’ più piccolo, quindi un po’ meno prestante ad alti ISO e un po’ meno sfocati potenti.
      Altra possibilità: aspettare qualche offerta di Amazon (ogni tanto le postiamo anche sulla nostra pagina FB) e prendere una GH4, che è un po’ più vecchia ma molto buona per il video.

      Buona scelta! E facci sapere se hai bisogno di altre opinioni

  8. Ciao! Io vorrei cambiare la mia vecchia Nikon D3100 (che è pessima per girare video) e non so se prendere una reflex o passare ad una mirrorless. Il punto è che avrei bisogno di una macchina che mi permetta anche di montare un grandangolo per scattare foto in viaggio! qualche consiglio? Dovrei essere intorno ai 1000-1500 di budget, grazie!

    • Ciao Francesca! Beh, hai sicuramente un bel budget che ti permette di scegliere tra diverse macchine. La necessità di un buon grandangolo non è certamente un limite: ormai tutte le principali case produttrici hanno un buon parco ottiche tra cui scegliere.

      Dovendo darti un paio di dritte rapide, considerato il tuo budget totale, ti consigliamo di leggere un paio di articoli sul nostro sito che ti potrebbero chiarire le idee:
      -Più video che foto? Vai con questa Panasonic: http://www.videoreflex.org/scegliere-panasonic-g80/
      Oppure con questa, per spendere leggermente meno: http://www.videoreflex.org/panasonic-gx80-recensioni/

      -Più foto che video (ma anche i video li fa bene)? Vai su Sony.
      La a6000 è l’opzione più economica, ma non è niente male: http://www.videoreflex.org/comprare-sony-a6000/

      Per avere un’idea dei migliori obiettivi per queste macchine guardati questi nostri articoli:
      http://www.videoreflex.org/obiettivi-per-video-con-gh4/ (per tutte le Panasonic)
      http://www.videoreflex.org/obiettivi-sony-a6500-a6300/ (per le Sony, compresa la a6000)

      Facci sapere se hai bisogno di altri consigli! 🙂

      • Ottimo grazie mille! ho letto tutto, quindi secondo voi la a6000 non è anacronistica rispetto alle nuove macchine con 4k? Per fare un investimento che mi duri un po’ di più forse vado sulla a6300.
        Mentre delle Olympus cosa ne pensate?

        • Sinceramente, sia io che il mio collega di scrittura le Olympus le conosciamo poco, per cui non possiamo darti un parere molto circostanziato. Avevo provato qualcosina tempo fa, ma non sono molto aggiornato.
          Da specifiche sono buone macchine un po’ meno votate al video, ma se devi stare su m43 come sensore personalmente consiglio Panasonic: alla fine gli obiettivi che puoi usare sono gli stessi, Olympus ha una stabilizzazione leggermente migliore ma Panasonic è un riferimento nel settore.
          Buona scelta la a6300, se puoi è sicuramente un gradino più in su rispetto alla a6000 🙂
          (ah, se compri da Amazon passa attraverso i nostri link, se ti va! Ci danno una commissione e a te non costa nulla 😀 )

  9. Buonasera! Premetto che non sono un esperto di fotografia, onde evitare insulti per eventuali stupidaggini che scrivo 🙂 Vorrei prendere una reflex per girare principalmente cortometraggi, ma anche per impratichirmi nella fotografia. Ho un budget di circa 1000 euro ed ero orientato su una Canon 7d. Dopo aver letto tante recensioni negative sulla rumorosità di questo bel giocattolino in condizioni di scarsa luminosità, eccomi qui a chiedervi consiglio. Grazie mille per l’attenzione

    • Ciao Stefano! Prima della risposta, un paio di domande:
      -sei interessato solo alle reflex o potresti considerare pure una mirrorless?
      -hai già pensato di introdurre tra i tuoi acquisti anche delle altre componenti (luci, microfono eccetera) o il budget che vuoi stanziare è solo per macchina e obiettivo, e al resto ci penserai dopo?

      • Buongiorno! Il punto è proprio questo : non sono così esperto da capire se mi convenga una reflex o una mirrorless. Fino ad ora ho girato cortometraggi e videoclip con una Canon XM2. Adesso ho la necessità di un apparecchio più moderno che mi permetta principalmente di lavorare su corti e video, ma che allo stesso tempo sia una buona macchina fotografica per fare esperienza in quel campo (che non fa mai male!). Il budget è riferito esclusivamente a macchina ed obiettivo. Luci microfono cavalletti ecc… per adesso prendo tutto in affitto quando ne ho bisogno.

        • Perfetto, ottima scelta.
          Diciamo che hai un budget discreto, e in generale puoi scegliere sia reflex che mirrorless ottenendo buoni risultati. Il punto è che con le reflex potresti avere qualche problema in più: oggi le mirrorless sono su un livello alto per il video, e i costi sono tutto sommato bassi.

          Se spulci un po’ il sito avrai parecchi spunti, intanto ti dò qualche combinazione possibile, prendendo in considerazione una macchina e un obiettivo per cominciare:

          Panasonic GX80 + 12-32 + fissi
          Macchina economica, buona per cominciare. Questo setup ti darebbe la possibilità di spaziare un po’ di più con gli obiettivi.
          Leggi:
          -http://www.videoreflex.org/panasonic-gx80-recensioni/
          -http://www.videoreflex.org/obiettivi-per-video-con-gh4/ (la gx80 usa gli stessi obiettivi delle GH)
          Panasonic G80 + obiettivo
          Macchina un po’ più avanzata rispetto alla GX80, ha qualcosa in più per il video, in particolare lo schermo tiltabile, l’ingresso per microfono esterno.
          Leggi:
          -http://www.videoreflex.org/scegliere-panasonic-g80/
          -lo stesso articolo sugli obiettivi per Panasonic

          In generale potresti guardare al 12-60 f/3.5-5.6 come obiettivo tuttofare; c’è anche il corrispettivo Leica, più luminoso ma che andrebbe a mangiare tutto il tuo budget. Oppure il 12-35mm f/2.8 (attenzione, scegli la seconda serie) che è ottimo.

          Sony a6000 + obiettivo
          Bella macchinetta, un po’ antica ma che può dire ancora la sua. Rispetto alle precedenti non registra in 4K ma “solo” a 1080p. In più ha un sensore più grande e questo significa meno rumorosità, migliore gestione delle basse luci e sfocato più ampio. Ha un AF migliore delle precedenti, ma non è detto che la messa a fuoco automatica ti serva… Per contro non è stabilizzata sul sensore.
          Leggi:
          -http://www.videoreflex.org/comprare-sony-a6000/
          -http://www.videoreflex.org/obiettivi-sony-a6500-a6300/
          -http://www.videoreflex.org/obiettivi-economici-sony-e/ (se vuoi spendere meno usando obiettivi antichi)
          -http://www.videoreflex.org/le-dimensioni-del-sensore/ (per capire le differenze tra i sensori micro 4/3 e APS-C)
          Sony a6300 + obiettivo
          Più recente rispetto alla a6000, ha il 4K e un AF ancora migliore della a6000, anche in tracciamento continuo.
          Leggi gli stessi articoli della a6000, e considera che il costo è più alto in maniera piuttosto sensibile.

          Per queste macchine puoi cominciare con l’obiettivo kit, che è discreto ma non ottimo, oppure fare uno sforzo con il 16-70mm f/4 che è molto buono ma costa (http://amzn.to/2Bj2iRV) o andare sul 18-105 (lui: http://amzn.to/2zvJqhU).

          Per quanto riguarda Canon ti rimando all’articolo sotto cui stiamo commentando: le macchine della serie a tre cifre tipo la 750D sono ok, hanno qualcosa in meno rispetto alle mirrorless elencate però.

          Qualsiasi cosa tu scelga ti troverai davanti degli strumenti davvero potenti, molto di più rispetto alla tua videocamera, e con potenzialità che si scoprono man mano che li usi. Se hai bisogno di qualche dritta più precisa siamo qui!

  10. Ho la fortuna di ricevere questo regalo da una persona, la sfortuna di avere solo un paio d’ore per decidere, poi dovrò inviarle modello macchina più obiettivo. Dando una rapida occhiata credo sia meglio una Panasonic G80 con obiettivo 12-60 f/3.5-5.6, ho letto che l’avete consigliata anche ad un’altra persona quindi tanto male non è :). Siete stati gentilissimi!! Grazie ancora per la dritta

    • Beh, che bello avere di questi Babbi Natali che vanno di fretta 🙂
      È una buona scelta, non ti preoccupare. E buoni video!

  11. ciao,

    molto intessanti e utili le vostre note.

    A me interessa un setup per video da realizzare soprattutto in interni su cavalletto (mezzobusto/primo piano da solo o per conversazioni a due) con grandangoli luminosi. Talvolta anche in live streaming.

    -Ho una sony rx 100 III che gira bei video ma che ha limiti di durata e non mi permette il live streaming. (ho provato con il mini recorder ma non la vedo in obs)
    -Ho vecchie ottiche nikon non motorizzate 25-70 e 80-200 f2.8, 50 f 1.8 che usavo in era predigitale ma non so se sia possibile recuperarle.

    Vorrei investire 1000 euro, esclusi accessori, luci, cavalletti. (se non posso riusare le ottiche proverò a venderle per investire di più anche nelle lenti)

    Non so se stare su Nikon (d5300?) per riusare le ottiche o andare su chi fa meglio i video
    Ho letto di panasonic g7 o gh4 (potrei anche riusare le ottiche?) e di Canon 70d o 200 d.

    Voi che ne pensate?

    Grazie mille della risposta.
    Stefano

    • Ciao Stefano, prima di tutto una domanda: come mai non riesci a usare la RX100? A quel che ci risulta dovrebbe funzionare benissimo con OBS…

      Per quel che riguarda la macchina, la RX100 III è ottima per un uso non professionale, il primo consiglio è di insistere con quella. Oppure puoi guardare alle Panasonic (ad esempio la G80 di cui abbiamo parlato qui: http://www.videoreflex.org/scegliere-panasonic-g80/, che è una versione più nuova e “potenziata” della G7) o alle Sony tipo la 5100 (qui su Amazon: http://amzn.to/2CGqPWc) che non ha mirino ma ha schermo ribaltabile ed è molto economica.

      I tuoi obiettivi puoi quasi certamente riutilizzarli, se indichi la sigla precisa di ciascuno ti dico un paio di adattatori che possono fare al caso tuo per usarle sia su Panasonic che su Sony.

  12. Salve a tutti, essendo non troppo esperto in questo ambito ed essendo prossimo all’acquisto di una nuova macchina fotografica (vengo da una Nikon 5300) che userei principalmente per video, volevo chiedervi qualche consiglio su quale sia la miglior scelta. Leggendo un po’ in giro e guardando qualche recensione ho notato che si parla molto bene sia della Canon 6D mark II che della Sony a7sii. Il mio budget è tra i 2000/3000€ solo per il corpo macchina.
    Poi eventualmente avreste anche qualche consiglio da darmi su un’eventuale stabilizzatore?
    Grazie mille in anticipo, siete fantastici.

    • Ciao Tommaso, e grazie a te per i complimenti!
      Hai un budget bello grande e puoi prendere una buonissima macchina.

      Sicuramente la Sony a7sII è un’ottima scelta per il video: ha alti ISO molto molto buoni (attenzione però alla gamma dinamica, che si riduce agli alti ISO in tutte le macchine!), un autofocus continuo efficace e una buona maneggevolezza, un ottimo slow motion. Pecca un po’ nella facilità d’uso del menu.
      Per quanto riguarda Canon, se vuoi il meglio di quella linea c’è la 5D Mark IV con un AF fantastico, probabilmente il migliore tra tutte le reflex e mirrorless per video, ottima maneggevolezza e menu semplici ma completi, un corpo che si avvicina a quello che già usi come forma. Buono anche il file, anche se dal punto di vista tecnologico è un po’ inferiore rispetto al Sony. Il prezzo sta nella forbice che indicavi.

      Altro suggerimento: la GH5 di Panasonic, di cui abbiamo parlato in un articolo che trovi qui. Ha il file migliore di tutte (registra a 10 bit, e questo significa tante informazioni per la post produzione), facilità d’uso, buonissima qualità di immagine e uno stabilizzatore integrato che è il più efficace tra tutti. Pecca un po’ negli altissimi ISO e nell’AF ma il file 4K 10bit 4:2:2 è davvero ottimo.

      Dovendo fare una singola scelta diremmo GH5 per il bilanciamento delle caratteristiche e per il prezzo del corredo che potresti costruirci attorno (le ottiche Panasonic e Olympus, che puoi usare con questa macchina, sono in genere meno costose), ma devi valutare in base alle tue esigenze specifiche.

      Parlando di stabilizzatore invece ecco un articolo che abbiamo scritto al riguardo: http://www.videoreflex.org/gimbal-guida-completa/.

  13. Ciao a tutti, sono nuovo da queste parti, complimenti per gli articoli, sempre molto esaustivi. Sono appassionato di cinema e dopo aver conseguito una laurea, ho deciso di dare una svolta alla mia vita. Data la mia passione voglio avventurarmi nel campo del Filmmaking/Videomaking, ho bazzicato in molti forum e mi sono fatto un’idea generale sulle varie attrezzature.
    Vorrei acquistare la mia prima attrezzatura per costruirmi un portfolio e sperimentare molto, sono indeciso sul tipo di sensore: 4:3 – APS-C – Full Frame. Sto valutando se iniziare con una a6300 + 18-105mmF4 e magari un 50mm economico. Oppure se fare subito il grande passo e orientarmi sulla A7sII con il nuovo 24-70 gm 2.8 sony, o ancora se andare sulla GH5.
    Dato che avete molte più conoscenze di me e mi sembrate molto cordiali, mi aiutereste a ragionare e valutare bene sulla scelta? (aggiungo che vorrei farne una professione, a me piacerebbe orientarmi al filmmaking, ma per poter campare devo per forza valutare anche il videomaking, con eventi, spot ecc. Grazie in anticipo per la risposta

    • Ciao Antonio, questa è una domanda bella ampia e necessiterebbe di un libro per rispondere! 😀
      Magari puoi mandarci una mail così ne discutiamo più nel dettaglio. In ogni caso tutte le scelte che ti proponi sono interessanti, però avendo necessità di lavorare con il video, hai sicuramente bisogno di valutare il budget che hai a disposizione per fare tutto quello che ti serve senza poi rimanere a corto di soldi per tutta l’attrezzatura di contorno.
      Scrivici (in alto a destra trovi il link per il modulo dei contatti) e ne ragioniamo volentieri assieme.

  14. un buon compromesso (300€ circa) per buoni video, soprattutto unboxing, in interni con luce studio, ottimo audio (magari con possibilità di aggiunta microfono esterno? grazie

    • Ciao Marco, difficile trovare qualcosa di buono a quel prezzo… Puoi pensare alla GX80 (in kit: https://amzn.to/2mNSs5s) che costa qualcosa di più. Oppure ad esempio una Canon serie M tipo questa: https://amzn.to/2Ok4lMR sull’usato. In questo caso stai sulla cifra che hai a disposizione. Quest’ultima permette di connettere un microfono esterno, il problema è che la qualità generale di immagine in termini di dati catturati, è leggermente inferiore. Però potrebbe essere più che sufficiente per le tue necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *