Si potrà esportare in ProRes da Adobe anche su Windows

Questa è una gran bella notizia: Adobe ha annunciato che si potrà esportare in ProRes anche lavorando su sistemi Windows con i suoi Adobe Premiere, After Effects e Media Encoder. 

Si tratta di una grande notizia perché è una novità assoluta, e perché ProRes è un codec molto buono. In passato non c’era modo di far uscire da una macchina con sistema operativo Windows dei file con codec ProRes, a meno di avere a disposizione software molto costosi come Nuke, Scratch e così via. Oppure di avere un Cinedeck da cui far passare il girato in tempo reale. O ancora di mettere in piedi complicati giri che rischiavano di lasciarci con un file corrotto.

ProRes e Apple

Abbiamo già parlato dei codec in questo articolo a cui vi rimandiamo per capirne qualcosa di più. C’è da dire che ProRes è un formato proprietario di Apple, ed era nota la gelosia della casa di Cupertino su questo formato… Probabilmente la mossa, spinta da Adobe, ha a che fare anche con il fatto che sempre più professionisti si stanno spostando su Windows per costruire le loro macchine su cui lavorare al video editing.

Sul blog di Adobe viene spiegata questa novità, e viene sottolineato come da oggi sarà più facile lavorare in maniera collaborativa su sistemi diversi. Nella pagina trovate anche alcuni link alle release notes di queste nuove uscite di Adobe (la funzionalità sarà disponibile naturalmente dopo aggiornamento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *