Quattro nuove videocamere 4K di Canon, più una

Canon ha appena annunciato quattro nuove videocamere nella sua linea professionale con dicitura XA. Sono tutte in grado di registrare in 4K a 30fps, e rivolte agli utilizzatori professionalin ambito giornalistico e corporate.

La Canon XA55, macchina che a differenza della XA50 ha un’interfaccia 3G-SDI

Due sensori diversi: 1 pollice e 1/2.84″

La principale caratteristica che permette di differenziare le quattro videocamere è la dimensione del sensore: su XA55 e XA50 è montato un sensore da 1 pollice, in grado di fornire una profondità di campo più selettiva (e una migliore gestione degli alti ISO) rispetto al piccolo sensore da 1/2.84 pollici di XA45 e XA40.

Per il resto sono molte le caratteristiche comuni tra queste videocamere. Prima tra tutte la possibilità di registrare in 4K su tutto il sensore a 30 frame al secondo, e in 1080p a 60fps.

Lo schermo è un 3 pollici con funzionalità touch, e anche l’oculare sembra promettere bene in termini di leggibilità dell’immagine.
Tutti i quattro modelli hanno uno stabilizzatore di immagine meccanico in grado di lavorare in combinazione con lo stabilizzatore elettronico.

Quello che XA55 e XA50 hanno in più è la messa a fuoco con tecnologia Dual Pixel, che permette di riconoscere e seguire anche il volto con una modalità dedicata.

XA40 e XA45 d’altra parte hanno uno zoom ottico fino a 600mm (grazie al sensore più piccolo) mentre XA50 e XA55 arrivano a 380mm circa, con la possibilità di usare aggiuntivi ottici per aumentare le caratteristiche grandangolari o tele dell’obiettivo zoom.

Ecco un paio di video per chi se la cava con l’inglese, che spiegano altre caratteristiche di queste videocamere piuttosto interessanti.

Vixia HF G60, ancora più interessante

La quinta videocamera annunciata da Canon è quella che ci pare più interessante, perché prende la maggior parte delle caratteristiche della XA55 pur avendo un prezzo che – all’annuncio – è di 1000$ inferiore rispetto alla videocamera più professionale di cui abbiamo parlato sopra.

Manca la maniglia superiore, che in situazioni di lavoro può fare molto comodo, ma il sensore da 1 pollice è lo stesso di XA55 e XA50, così come il sistema autofocus Dual Pixel sull’80% del fotogramma, il filtro ND integrato e un obiettivo che parte da 25.5mm con un ingrandimento 15x.

Si tratta di videocamere, non di mirrorless o reflex a obiettivi intercambiabili, ma queste macchine sono sicuramente interessanti per chi lavora in ambito documentaristico o nella produzione di news (e d’altronde vediamo sempre più giornalisti che si arrangiano con uno smartphone per coprire le notizie dei giornali nazionali!) e vuole ottima qualità e praticità a un prezzo non elevato.

XA55, XA50 e HF G60 dovrebbero essere disponibili sul mercato già dalla fine di giugno, mentre XA45 e XA40 saranno in vendita sul mercato americano già da inizio maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *