Monitorare l’audio della a6300

Come forse saprete la Sony a6300 non ha un jack audio per connettere delle normali cuffie alla macchina e controllare in presa diretta se ci sono problemi con la registrazione. Sony propone soluzioni costose oppure, implicitamente, di comprarsi una bella serie 7. In realtà ci sono metodi più semplici ed economici per risolvere questo problema.

Sia la Sony a6300 che la precedente a6000 non hanno un jack audio, ovvero un’uscita per le  cuffie. Questo è molto utile per monitorare il suono registrato dalla macchina o da un microfono esterno collegato alla macchina.
Il problema con l’assenza di un jack audio sta tutto nel fatto che, mentre registriamo, non avremo controllo sull’audio registrato: non sapremo se il suono presenta dei disturbi o se il livello del suono è troppo basso. La soluzione più semplice di cui abbiamo già parlato, e che assolve anche ad altre funzioni, è quella di usare un monitor esterno, anche se non va incontro all’esigenza di viaggiare leggeri.
Ma come spesso accade, la rete ci viene in aiuto, ed è possibile trovare varie soluzioni per monitorare l’audio della a6300 senza doverle attaccare uno schermo.
Il più semplice ed economico prevede l’uso di un paio di semplici accessori, che hanno anche il vantaggio di essere piccoli e leggeri.

 

Adattatore Moshi HDMI to VGA

adattatore monitoraggio audioIl primo accessorio che è necessario usare per il monitoraggio è un adattatore prodotto da Moshi. Si tratta di un piccolo adattatore che converte il segnale da HDMI in VGA, ma soprattutto ha su un lato un jack di ingresso per l’audio, e quindi per collegare delle normali cuffie. Per collegarlo alla macchina è necessario un adattatore HDMI maschio a femmina come questo, che ci servirà per collegare l’apparecchietto di Moshi direttamente alla macchina nella porta HDMI.
A questo punto il problema del monitoraggio dell’audio è risolto: possiamo collegare delle cuffie alla a6300 usando questo aggeggio e ascoltare in che modo il suono proveniente dal microfono viene catturato dal registratore interno della macchina.
C’è però un altro problema, e riguarda la mancanza di un controllo diretto dell’audio e del suo volume. Problema risolvibile usando un

Amplificatore FiiO A1

amplificatore cuffieQuesto piccolo amplificatore serve per fare una cosa molto semplice: regolare il volume di uscita del suono dalle cuffie.
Ha un jack per l’input e uno per l’output, ed è possibile collegarlo all’adattatore Moshi usando un semplice cavo audio.

 

 

Il percorso completo è quindi questo:

Sony a6300 (eventualmente corredata di un microfono esterno) -> adattatore Moshi -> Amplificatore FiiO A1 -> Cuffie

Non è la soluzione più elegante di questo mondo, ma funziona. E con un po’ di manualità potete riuscire a montarla come se fosse integrata perfettamente sulla a6300.

19 commenti:

  1. Ciao, ottimo consiglio! Sapete dire se funziona anche con una mirroless Canon? Ho il dubbio che dall’hdmi della fotocamera non esca l’audio…

    • Ciao!
      Purtroppo non abbiamo avuto modo di provare estensivamente mirrorless Canon, perchè non sono molto usate per il video, però facendo una rapida ricerca, almeno con la EOS-M dovrebbe essere possibile. Guarda questo video: https://www.youtube.com/watch?v=0UQ_mMBj1FU. Collega una Canon a un monitor economico, e intorno al minuto 2.30″ spiega che se il monitor ha l’uscita adatta si può usare un paio di cuffie per monitorare l’audio. In generale comunque le uscite HDMI portano sia audio che video.

  2. Grazie! in ogni caso ho ordinato l’adattatore Moshi (trovato uno più economico del vostro link qui https://www.amazon.it/gp/product/B016ZHEUD4/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&psc=1&linkCode=ll1&tag=aa63-21&linkId=df193d504e1c9569850804390a427db0) e spero funzioni durante la registrazione. Nel caso in cui non dovesse funzionare seguirò il consiglio video…

    • Ottimo, poi se ti capita ripassa e aggiornaci. E grazie per il link al prodotto più economico: abbiamo modificato anche l’articolo, ci era sfuggito!

  3. Esperimenti falliti 🙁 A quanto pare in modalità registrazione è impossibile riprodurre e quindi monitorare l’audio. L’ultima possibilità è installare Magic Lantern, ma le versioni che ho trovato per la EOS M non hanno l’opzione di controllo audio, cosa che invece c’è per altri modelli Canon. Sapete dirmi se c’è una versione di ML che fa al caso mio?

    • Caspita, peccato… Tu hai la M liscia? Prima di consigliarti un Magic Lantern, che è sempre da prendere con le pinze, hai per caso pensato di risolvere il problema audio usando un registratore esterno? Considera in ogni caso che l’audio dei microfoni delle varie Canon M non è granchè.

  4. Consiglio molto utile. Sai se l’adattatore moshi funziona anche la sony nex 7? Grazie, Sandro

    • Grazie, Sandro. La buona notizia è che la Sony NEX-7 ha un’uscita per microfoni esterni, e quindi non dovresti avere bisogno di questo trucco. Ci facciamo un po’ di pubblicità: se hai bisogno di registrare l’audio per un’intervista, prova a dare un’occhiata a questo post: http://www.videoreflex.org/registrare-audio-con-smartphone/. Parliamo di registrazione dell’audio tramite lavalier e smartphone, ma lo stesso tipo di microfono si può usare con registratori professionali, come quelli di cui parlavamo qui, ovvero registratori Tascam che periodicamente vengono offerti a prezzi molto interessanti su Amazon (il Tascam DR-05 adesso è a buon prezzo, ad esempio).
      Se hai bisogno di altri consigli per microfoni esterni chiedi pure, cercheremo di darti una mano!

  5. Ciao a tutti!
    Alla redazione chiedo: con l’amplificatore da voi consigliato si controlla solo il volume del l’audio che arriva in cuffia o si regola anche il volume di registrazione del microfono bypassando così i menù della camera? Un saluto e grazie!

    • Ciao Silvio!
      Purtroppo si può controllare solo l’audio che arriva in cuffia, per il resto ti devi affidare alla fotocamera.

  6. Buongiorno
    ma scusa … perchè la nex7 non avrebbe bisogno di questo trucco visto che ha una uscita per microfono esterno?
    anche la a6300 ce l’ha, l’uscita microfono intendo con jeck standard.
    o sbaglio?

    • Ciao Gabry! In realtà non ci riferivamo alla Nex7 ma alla Sony a7s o a7r, I o II. Purtroppo il costo è un po’ diverso 🙂

  7. si si la conosco, ma siccome esiste anche la nex 7 antecedente alla a6000 non capivo…
    e comunque intendevi uscita per cuffie e non per microfono…
    giusto? perchè anche la a6300 ha l’uscita microfono ma serve solo per un microfono ambientale o direzionale insomma
    se ho capito bene

    • Il problema con la a6300 è che ha un attacco per il microfono esterno (in sostanza quello di cui parlavamo qui) ma non dà nativamente modo per monitorare l’audio. Ovvero quando registri con il microfono esterno non puoi sapere quello che stai registrando.

  8. Ciao ho comprato il tutto ma quando accendo la camera appare il cartello registrazione in PAL e poi diventa nero. Sento l’audio ma non vedo immagini . C’è qualcosa da settore per l’uscita? Grazie
    Antonio

    • Ciao Antonio, scusa il ritardo nella risposta ma il tuo commento era andato nello spam.
      Non riesco a riprodurre il problema, e non capisco benissimo cosa ti succeda.

      Ti faccio una domanda per provare a capire meglio: per caso la tua macchina è di importazione?

  9. Il monitor diventa nero perchè ti fa da uscita video forse?

  10. No aspetta: MA QUESTO INGRESSO PER LE CUFFIE LA a6300 CE L HA OPPURE NO?? Qui dite di no ma nel post “sony a6000: ne vale ancora la pena?” Affermate chiaramente il contrario !!

    • Ciao Luca, forse hai fatto un po’ di confusione (o molto più probabilmente ci siamo spiegati male noi). La a6300 ha il jack per il microfono, ma non una soluzione per monitorare l’audio direttamente in camera. Ovvero puoi inserirci un microfono ma non puoi collegare direttamente delle cuffie per ascoltare quello che il microfono registra. Questo potrebbe essere un problema nei casi in cui il microfono si scarica, o non è collegato bene, o magari registra delle interferenze perché posizionato male, e non avere un sistema di monitoraggio dell’audio ti lascia completamente all’oscuro di questi difetti che potrebbero compromettere del tutto la registrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *