LaCie DJI Copilot

Se come noi siete sempre alla ricerca di strumenti che facilitino il salvataggio dei video in viaggio sarete contenti di questa nuova uscita di LaCie, il DJI Copilot. 

Non è qualcosa che ha a che fare con i vari droni del famoso marchio, ma un hard disk esterno che promette bene.

Un hard disk da viaggio

L’idea principale di questo prodotto è di supportare chi si trova a lavorare in viaggio e deve salvare buoni quantitativi di dati (la versione del DJI Copilot attualmente disponibile ha una capacità di 2TB) in un dispositivo che non necessita del supporto di un portatile.

Immaginiamo quindi che possa essere interessante per chi viaggia in condizioni non proprio agevoli e deve trasportare il proprio bagaglio su aerei e simili, non avendo a disposizione molto spazio.

Un formato classico per gli hard disk esterni di LaCie

Il DJI Copilot è un hard disk esterno di dimensioni compatte, con resistenza all’umidità, alla polvere e alle cadute, dotato di uno schermo in bianco e nero sulla parte superiore che dovrebbe essere altrettanto resistente.

La caratteristica principale di questo HD è nel fatto che riesce a connettersi direttamente con molti dispositivi grazie agli accessori forniti nel pacchetto, che lo rendono utilizzabile con fotocamere di vario genere oppure montando schede SD per scaricare il materiale in esse presente.
Il Lacie Copilot presenta uno slot per le SD, una porta USB-C e una porta USB normale. C’è quindi la possibilità di trasferire i dati con la velocità dello standard USB 3.0, e questo non è niente male.

Cavi e prese del DJI Copilot

Molto buona anche la dotazione di accessori, che comprende:

  • Adattatore MicroSD
  • Cavi USB-C unità a PC portatile
    • USB-C (USB 3.1)
    • Da USB-C a USB-A
  • Connettori telefono e tablet
    • Cavo Lightning per dispositivi iOS
    • Cavo Micro USB per Android
    • Cavo USB-C per Android
  • Caricabatterie da parete

Cosa ci piace e cosa non ci piace

Questo sembra essere un hard disk esterno molto interessante da portare in viaggio, ma ci sono aspetti che ce lo fanno desiderare, e altri che ci fanno storcere un po’ il naso.

Partiamo da un paio di cose che ci piacciono di meno: la capacità è di soli 2TB. Sarebbe bello poter scegliere dischi più capienti, e chissà che LaCie non se ne esca con una versione potenziata di questo HD. Abbiamo anche qualche perplessità sulla resistenza dello schermo, anche se sembra ben fatto.

Per il resto ci piace la velocità di trasferimento dei dati, il fatto che la dotazione di accessori sia molto ampia (bravi, di solito i cavi bisogna procurarseli da soli ed è una scocciatura!) e in generale la sensazione di robustezza restituita.

Altra cosa interessante di questo apparecchio è che funziona anche da batteria esterna: è infatti in grado di caricare smartphone e altri dispositivi.

Però…

Questo signore qui costa meno e non è niente male

Però il Lacie DJI Copilot si è messo in un campo già ben presidiato: c’è già un hard disk esterno di cui abbiamo accennato in altre occasioni (ve lo abbiamo consigliato in un nostro articolo sul backup di video e foto in viaggio), ed è il WD My Passport Wireless Pro.
Si tratta di un bell’accessorio per viaggiatori, con la possibilità di scaricare i dati da SD (ma la connessione USB è 2.0 per i dispositivi connessi via cavo), disponibile in vari formati e che arriva fino a 4TB di stoccaggio, e con un prezzo più basso a parità di capacità.
Insomma, è sicuramente un oggetto interessante quello presentato da LaCie, ma chi deve farsi i conti in tasca e non ha in previsione di sottoporre il proprio hard disk da viaggio a condizioni estreme può considerare anche questa alternativa.  Sempre che LaCie non decida di abbassare un po’ i prezzi per rendere il DJI Copilot più competitivo sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *