L’Helios 44 e il suo bokeh vorticoso

Ci sono obiettivi che all’inizio della loro vita vengono presi sottogamba, perché costano poco e sono venduti come kit di macchine a basso prezzo, magari provenienti da paesi lontani. Ma poi qualcuno ne trova un esemplare in un cassetto, lo monta sulla sua macchina e scopre una piccola gemma. 

È il caso dell’Helios 44, obiettivo 58mm con diaframma massimo f/2.0, che in questi ultimi anni è diventato uno dei segreti meglio custoditi tra fotografi e videomaker, un bell’obiettivo economico con cui cominciare a lavorare sui diaframmi, sul bokeh, e sulla comprensione del fatto che non sempre le lenti più nuove sono quelle più adatte ad ottenere il look che vogliamo.

Un Helios 44 montato su una Canon 5D Mark II con anello adattatore M42-EF

Il bokeh vorticoso dell’Helios

Questo obiettivo viene direttamente dalle fabbriche russe dell’epoca sovietica, quando da quella parte della cortina di ferro non si andava tanto per il sottile nel rispetto dei brevetti: l’Helios è infatti una copia dello schema ottico dei più blasonati obiettivi Zeiss Biotar, e nasce per essere montato sulle gloriose Zenit.

È proprio da lì che nasce il disegno a vortice che a tutta apertura caratterizza lo sfocato di questa lente e che ultimamente piace parecchio a chi cerca ottiche particolari per ottenere un tocco vintage nelle proprie riprese o foto.

Una foto che mostra bene alcune caratteristiche dell’Helios, tra cui la forma particolare dello sfocato (foto da Flickr)

Se cercate in rete vi renderete conto di come questo effetto cambi leggermente da esemplare a esemplare, e del modo migliore in cui usarlo: in generale prendendo lo spunto dal vortice creato a tutta apertura dallo sfocato per posizionare al centro dell’attenzione il vostro soggetto.

L’Helios 44 ha alcune caratteristiche peculiari che, come sempre, possiamo usare a nostro favore.

La prima è quella dello sfocato particolare, come dicevamo, ma a questo tipo di sfocato generato da uno schema ottico speciale si accompagna il fatto che alle ampie aperture l’Helios è nitido al centro e decisamente molto meno nitido ai bordi. E non è solo questione di scarsissima profondità di campo.

Altra cosa da tenere in conto quando si riprende con questo obiettivo è il fatto che presenta dei flare molto evidenti (e molto belli, a volte: vedere il nostro articolo sul flare per info) in alcune condizioni specifiche. Potete usare questo effetto a vostro vantaggio per accrescere il fascino delle vostre riprese senza ricorrere a plugin vari.

In linea generale la nitidezza dell’Helios è buona, la resa dei colori molto particolare e la costruzione… beh, quella dipende dalla versione dell’obiettivo che vi trovate tra le mani!

Le varie versioni dell’Helios 44

Avendo avuto una storia molto lunga, l’Helios 44 si può trovare in due diverse versioni che presentano differenze anche abbastanza marcate tra loro.

La prima versione è quella chiamata Helios 44-2, è piuttosto leggera e presenta una serie di 8 lamelle che sono posizionate al meglio per dare l’effetto vortice migliore. La costruzione è un po’ peggiore che nella versione successiva dell’obiettivo, e la qualità ottica in termini di nitidezza migliora molto nelle versioni prodotte dal 1974 in poi (o almeno così dicono gli esperti!).

Consigliamo questo obiettivo se volete un effetto più marcato. È reperibile abbastanza facilmente, ad esempio se andate in questa pagina di eBay ne troverete molti in vendita in qualsiasi momento. Abbiamo selezionato quelli con attacco M42, perché vanno bene per mirrorless e reflex.

La seconda versione, prodotta successivamente, pesa di più, è costruita meglio e si chiama Helios 44-M. Preferibile? Probabilmente no, perché la maggior parte degli utenti preferisce la prima di cui vi abbiamo parlato: ha più carattere anche grazie alla mancanza del trattamento di rivestimento, uno sfocato più bello. Ma non possiamo essere certi dei risultati finali che otterrete, ed è anche bello così: potete andare in cerca del vostro esemplare preferito, ed essere quasi sicuri che avrete un obiettivo unico. Tutto questo grazie al controllo qualità non proprio esemplare dell’epoca!

Dove comprare l’Helios 44

Questo obiettivo si può trovare molto frequentemente online, perché è stato uno degli obiettivi più prodotti della storia. Se non vi fidate di eBay (ma in generale ci siamo sempre trovati bene) e non volete usare il link che vi abbiamo proposto sopra, potete andare nei vari mercatini che in molte zone d’Italia propongono agli appassionati attrezzature fotografiche vecchie.

Oppure beccatevi questa curiosità: ormai è così famoso che anche su Amazon ha preso piede: guardate qui, e ne troverete sicuramente uno in buone condizioni da portarvi a casa.


 

E se anche voi siete appassionati di obiettivi antichi, date un’occhiata a questo nostro articolo sul tema, e raccontateci delle vostre scoperte nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *