Due nuovi mediotele da Sony

Sony ha appena annunciato due nuovi obiettivi con caratteristiche tecniche piuttosto interessanti. Si tratta di due obiettivi a focale fissa che vanno a coprire il range del medio-tele nell’attacco E, quello della Sony a6500. E c’è anche un bell’accorgimento per chi fa video.

 

100mm f/2.8 STF e 85mm f/1.8 Sony

I due obiettivi recentemente presentati sono un 100mm e un 85mm. Due focali piuttosto importanti nell’arsenale di un fotografo (ma anche di un videomaker) di cui avevamo lamentato l’assenza parlando dei migliori obiettivi per Sony con attacco E. Entrambi questi obiettivi hanno alcune caratteristiche interessanti, e cominciamo a farvele scoprire lasciandovi vedere un video di dpreview che mostra le caratteristiche principali delle due lenti. E ci fa venire l’acquolina in bocca: sono anche esteticamente molto belle!

Gli obiettivi sono entrambi per mirrorless, anche full frame come la Sony a7S II, e probabilmente danno il meglio quando usati su macchine con sensori grandi che riescono a sfruttare al meglio le loro capacità di sfocatura. Sì, perchè sia il 100mm f/2.8, con la caratteristica di essere STF di cui parleremo oltre, che l’85mm f/1.8, sono proposti da Sony come “re del bokeh”, ovvero in grado di generare sfocati molto belli a tutta apertura.

 

100mm f/2.8 STF GM Sony

L’obiettivo che ci sta incuriosendo di più, leggendone le specifiche, è proprio questo 100mm. Si tratta di una lente della serie G di Sony, che oltre ad avere una bella G – per l’appunto – stampata sulla fiancata, presenta caratteristiche di finitura e robustezza superiori. Parliamo di un obiettivo tropicalizzato, ovvero in grado di resistere a umidità e pioggia, stabilizzato e con buone capacità macro: riesce a focheggiare a una distanza minima di 0.57m quando viene selezionata questa modalità di ripresa grazie all’anello posto sul corpo. Ma quel che è più interessante è che il 100mm è STF, e si presenta come l’erede tecnologicamente avanzato del 135mm f/2.8 STF Minolta. A differenza di quest’ultimo, infatti, ha messa a fuoco automatica.

Gli obiettivi STF, per farla breve, sono in grado di gestire al meglio la transizione tra zone sfocate e a fuoco grazie ad un elemento apodizzante inserito nello schema ottico. Se siete curiosi in merito, provate a dare un’occhiata a questo articolo. Altra caratteristica molto interessante – probabilmente la più interessante per chi fa video, è quella della ghiera dei diaframmi decliccabile. In sostanza, come avevamo spiegato in questo articolo, si tratta di un meccanismo disponibile sulle ottiche pensate per il cinema: la transizione tra un diaframma e l’altro non avviene a scatti, con annesso click udibile anche durante la registrazione, ma in maniera fluida. Questo evita problemi nell’audio, e rende la transizione molto piacevole. Vedremo come va sul campo, anche se il prezzo annunciato non sembra essere dei più accessibili.

 

85mm f/1.8 Sony

Quest’altra lente è un po’ meno particolare del 100mm di cui abbiamo appena parlato, ma probabilmente molto più necessaria nella lineup di obiettivi Sony: finora la casa giapponese non aveva a catalogo un mediotele luminoso economico, e questo obiettivo sembra voler colmare il vuoto. Certo il prezzo è comunque altino (si parla ad oggi di circa 500€, ma  sempre meglio dello Zeiss Batis, per cui bisogna scucire più del doppio). È un obiettivo non stabilizzato e non tropicalizzato, ma probabilmente farà la felicità di tanti ritrattisti che usano macchine Sony con attacco E, e dovrebbe avere un buon successo anche tra i videomaker grazie alla sua compattezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *