Anche Canon pensa all’8K

In questo articolo riprendiamo alcune parti di una lunga intervista che Imaging Resource ha fatto a uno dei più importanti responsabili della comunicazione di Canon a livello mondiale, Yoshiyuki Mizoguchi. L’intervista originale la trovate qui, ed è interessante per molti aspetti: il primo è che mette in luce una serie di piani di Canon per il futuro, riguardo il modo in cui lavorerà alle sue diverse linee di prodotto. E il secondo è più nello specifico l’annuncio che anche Canon sta lavorando a camere in grado di registrare in 8K.

Traduciamo le domande dell’intervistatore e le risposte dall’inglese al meglio delle nostre capacità, e selezioniamo solo alcune sezioni della chiacchierata. D sta per domanda, R per risposta, chiaramente.

 

D: considerato il fatto che la EOS R è stata annunciata in contemporanea con tre differenti adattatori, quanto è stato importante creare un prodotto che fosse più un’estensione della linea di prodotti già creata da Canon, piuttosto che un nuovo sistema mirrorless? Pensate che ci sia qualche aspetto negativo associato al fatto di incoraggiare gli utenti ad adattare vecchi obiettivi, e come pensate di convincerli a comprare quelli nuovi? 

R: Ci sono due principali per cui abbiamo voluto mettere l’accento sulla compatibilità con gli obiettivi EF ed EF-S. Prima di tutto, ci vuole tempo per sviluppare un numero sufficiente di lenti native in grado di soddisfare le esigenze dei nostri clienti. In questo modo mentre sviluppiamo obiettivi RF, gli acquirenti di Canon R saranno comunque in grado di usare obiettivi EF ed EF-S.

In secondo luogo, abbiamo notato che c’erano molte impressioni d’uso negative quando si trattava di usare obiettivi adattati su nuovi corpi. Quando abbiamo sviluppato il sistema R volevamo che i nostri clienti fossero in grado di approfittare delle sue caratteristiche al meglio, e quindi che assicurare semplicemente la compatibilità con gli obiettivi EF non fosse sufficiente. Quindi abbiamo deciso di spingere per sviluppare tre differenti tipi di adattatori con caratteristiche diverse.

I tre differenti adattatori pensato da Canon per il sistema EOS R. C’è un adattatore con filtro drop-in e uno con anello di controllo, oltre al classico adattatore “liscio”

 

D: Canon ha ancora in produzione delle ottime reflex di alto livello. Pensate di continuare i vostri sforzi in ricerca e sviluppo su camere e obiettivi di questo segmento o volete spostare l’uso delle vostre risorse sul settore mirrorless (camere e obiettivi) nel prossimo futuro?

R: è ancora presto per prendere una decisione del genere. Abbiamo ricevuto molte opinioni positive sul sistema R e sentito molte opinioni sul suo futuro, ma allo stesso tempo abbiamo visto ancora molta richiesta nel periodo dello shopping natalizio per le varie DSLR, dalla 5D Mark VI, alla 6D II, alla 80D. Anche la EOS M50 è piuttosto popolare.

Al momento stiamo sviluppando nuovi prodotti sia nell’ambito DSLR, che per le serie EOS R ed EOS M. Vogliamo ascoltare attentamente le opinioni dei nostri clienti e decidere di conseguenza.

 

D: che tipo di risposta iniziale avete avuto sulla EOS R e i nuovi obiettivi? Vuole commentare i primi dati di vendita, e dirci se corrispondono alle vostre aspettative? 

R: le performance di vendita del sistema EOS R è praticamente in linea con quello che ci aspettavamo. Abbiamo avuto un ottimo feedback per quanto riguarda gli obiettivi RF, e tutti quelli che hanno provato l’RF 50mm f/1.2 ne sono stati entusiasti. Per quel che riguarda il 24-105mm f/4, nonostante le focali e l’apertura massima siano uguali a quelle della sua controparte EF, molti clienti sono rimasti sorpresi dalla sua qualità di immagine e dalla velocità e silenziosità del suo sistema di messa a fuoco grazie al motore Nano USM.

La Canon EOS R con montato l’obiettivo superluminoso 50mm f/1.2

 

D: considerato il gran numero di obiettivi EF esistenti che possono essere semplicemente adattati a EOS R e presumibilmente a tutte le mirrorless Full Frame di Canon, almeno nel prossimo futuro, vi concentrerete sulla creazione di nuovi obiettivi particolari come il 28-70mm f/2 o avete intenzione di far uscire versioni aggiornate delle ottiche già esistenti, come successo per il 24-105mm RF? 

R: la risposta è che faremo entrambe le cose. Per esempio, nella gamma EF, gli obiettivi zoom EF L sono tra i più venduto e amati tra professionisti e amatori avanzati. Vogliamo offrire obiettivi zoom con apertura focale massima f/2.8 anche nella linea R, con miglioramenti che non possiamo offrire con l’attacco EF. Questi obiettivi sono già in corso di sviluppo, e ne sentirete parlare presto. Inoltre stiamo lavorando a obiettivi RF mai visti prima sul mercato.
Tutti questi obiettivi si avvantaggeranno comunque della flessibilità offerta dall’attacco RF.

 

D: come valutate la presenza di caratteristiche di ripresa video nella linea EOS R, sia dal punto di vista degli obiettivi che delle fotocamere? Quanto sarà importante il video in quella gamma? 

R: l’ambito video avrà grande importanza nella linea, di sicuro. Ad esempio, abbiamo già nella roadmap una camera in grado di registrare in 8K. Inoltre stiamo già lavorando per creare obiettivi RF migliori per la cattura di video. Ad esempio il 24-105mm RF f/4 L è stato il primo obiettivo della linea L con tecnologia Nano USM, che rende la messa a fuoco durante la ripresa video silenziosa e accurata. Vogliamo estendere l’uso di questa tecnologia ad altri obiettivi della gamma RF, e questo in accoppiata con il Dual Pixel AF permetterà una velocità e precisione di messa a fuoco ottima.

 

D: molte persone che lavorano in ambito video hanno la sensazione che Canon non si spinga al massimo nel produrre camere che lavorino bene in video per paura di perdere vendite nella sua linea di videocamere cinema. Questa è una affermazione vera? 

R: certamente no; non abbiamo deciso di limitare le capacità in ambito video delle nostre fotocamere. Siamo ben consci di quello che i nostri clienti vogliono, dal 4K senza fattore di crop, alla stabilizzazione di immagine sul sensore, e alla presenza di Canon Log. Non posso specificare una timeline in questo momento, ma queste sono tutte caratteristiche su cui stiamo lavorando.

 

D: quindi per quale motivo non ci sono queste caratteristiche nelle fotocamere Canon? Si tratta di una questione di limitazioni tecniche?

R: in pratica la differenza sta nel fatto che sia le DSLR che le mirrorless devono essere disegnate per fare sia foto che video. E questa è una grande differenza con le videocamere.


 

Insomma, pare che Canon voglia fare sul serio con la sua gamma di mirrorless Full Frame. Le critiche per la EOS R ci sono state, ma c’è da dire che il sistema è ancora molto nuovo e che bisogna aspettare le prossime mosse per farsi un’idea più precisa. E da parte nostra siamo molto curiosi di capire se davvero le limitazioni in ambito video verranno rimosse con l’uscita di nuovi corpi macchina.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *